Utente
gradirei conoscere quali sono le caratteristiche del CIMBALTA e se sostituendolo alla fluoxetina aiuta a combattere i fenomeni di somatizzazione. Inoltre, la fluoxetina mi ha aiutato senza farmi avvertire alcun disturbo relativo agli effetti collaterali e/o indesiderati. Il cimbalta fa altrettanto essendo un ritrovato più recente? Premetto che non sto agendo di mia iniziativa, è stato il mio psichiatra a prescriverlo ma, essendo lui in ferie, non ho potuto chiedere informazioni. grazie

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

la risposta ai farmaci e' sempre e comunque soggettiva, come anche l'insorgenza o meno di determinati effetti collaterali.
Il Cymbalta agisce con meccanismo diverso rispetto alla fluoxetina ma e' stato studiato per la sintomatologia da somatizzazione.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2] dopo  
Utente
Approfitto della pazienza e professionalità dei Medici di questo utilissimo sito per rappresentare delle problematiche che al momento, a causa del periodo di ferie, non posso illustrare al mio psichiatra. Con il mio medico siamo riusciti ad identificare le cause del mio disagio e cioè: sono molto emotivo e tutto ciò altera e/o varia la mia programmazione giornaliera, sconfina con un attacco di ansia. Parlo di sciocchezze, es: mi alzo tutte le mattine alle ore 07.00, se il capo mi dice domani ti devi alzare alle 07.00 perchè devi fare questo sento una variazione emotiva che poi si trasforma in ansia. Cosa è successo? nulla. Il problema non è che non voglio imposizioni, so che la vita non può essere perfetta come la programmo io, il fatto è che queste variazioni accadono ad ogni minima sciocchezza. Sono in cura con una pastiglia di fluoxetina da 20 mg la mattina, da poco mi è stato prescritto il cimbalta perchè nonostante sono cosciente della situazione, la mia ansia ha trovato il sistema di interferire con il mio umore by passando la mia volontà e quindi quello che mi frega è la somatizzazione. La cura con il cimbalta la inizierò fra qualche giorno quindi non posso dire come va. Gradirei conoscere, come disse qualcuno datemi un punto d'appoggio e solleverò il mondo, io cerco un punto di appoggio da dove iniziare a combattere il problema a livello psicologico e non farmacologico. Sono cosciente di come va la vita, non ho problemi seri se non quelli di un comune mortale, ho una bella famiglia, un buon lavoro, quale dovrebbe essere il punto di partenza per iniziare a combattere essendo cosciente di quali sono le problematiche e quali dovrebbero essere le soluzioni ma nonb riuscendo? grazie infinitamente.

[#3] dopo  
Utente
non ho ancora iniziato la terapia con il cimbalta, secondo le Vostre conoscenze, pensate che avrò dei miglioramenti trattandosi più che altro di fenomeni di psicosomatizzazione? grazie