Utente
Buonasera, volevo avere un vostro parere in merito ad una cura che mi ha prescritto uno psichiatra al quale mi sono rivolto. Vi racconto in breve la mia storia...a 6 anni ho visto un uomo suicidarsi e la mia infanzia è stata segnata dalla paura dei morti insorta dopo questo fatto, crescendo poi questa paura è venuta meno realizzando che non sussisteva un pericolo, a 12 anni ho subito un gravissimo episodio di bullismo e sono caduto in depressione per qualche mese, gli anni seguenti sono avvenuti ripetuti episodi di bullismo di minore entità ma continui che hanno devastato la mia autostima. Nonostante questo sono riuscito a diplomarmi e fare un sacco di cose che fanno tutti quelli della mia età. Tantissimi amici e amiche ma questo mio problema di autostima ha influito molto sulle relazioni con le ragazze infatti essendo molto insicuro non sono mai riuscito a concludere nulla nonostante le molte possibilità avute. A 16 anni le paure sono scomparse del tutto, la mia vita era di nuovo come quella di qualsiasi altra persona con la differenza che persisteva l'insicurezza con le ragazze (seppur in maniera minore rispetto al passato). Per 5 anni nessun problema, ho vissuto benissimo a parte qualche rara occasione in cui è capitato qualche piccolo episodio di bullismo riguardante il passato ma niente di grave. Ho iniziato l'università e anche li tutto bene, ormai socializzavo senza problemi con chiunque, facevo di tutto e di più, poi qualche mese fa l'inizio dell'inferno: ho litigato con i miei amici d'infanzia perchè avevamo ormai da tempo preso strade diverse, lo stress della scuola e del lavoro hanno fatto il resto: ho iniziato ad avere attacchi di panico e ansia fortissima con tachicardia, la notte non dormivo più. In seguito sono sorte tipo dei pensieri paranoici, avevo insomma il terrore che il passato potesse influire sul presente e sul futuro, avevo paura di perdere gli amici di ora se avessero saputo cosa avevo subito in passato, ho iniziato ad avere sensi di colpa per non essere riuscito a difendermi da solo in passato, il terrore che queste cose potessero accadere nuovamente, insomma non vivevo più....non riuscivo neanche più ad uscire di casa e passavo le giornate tra letto e divano fino a quando mia madre ha deciso di portarmi da uno psichiatra, non ho fatto resistenze e ci sono andato, lo psichiatra mi ha prescritto un antidepressivo dicendomi che si trattava di ansia e attacchi di panico, niente di più. Uscito dal suo studio mi sono sentito sollevato ma poi sono tornati i pensieri paranoici e dicevo ma un farmaco non può cambiare il mio passato, se dovessero succedere nuovamente certi episodi come potrebbe aiutarmi e all'inizio mi sono rifiutato di prenderlo, lo tenevo li sul comodino. Poi mi sono deciso ad iniziare la cura una settimana fa (il farmaco si chiama cipralex ne devo prendere 10 gocce al giorno), il fatto è che mi è stato spiegato molto poco riguardo al farmaco, si è più che altro parlato della mia storia...guarisce dai sintomi descritti e dai pensieri negativi e di paura? in quanto tempo? Un altro problema è che non penso più con lucidità su determinati argomenti, cose che prima mi sembravano semplici ora mi sembrano impossibili come se dovessi scalare delle montagne, mi potreste cortesemente spiegare nel mio caso il farmaco quale utilità potrebbe avere soprattutto in merito alle paure, quelle sono in assoluto la cosa più fastidiosa. saluti!

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Il farmaco prescritto ha indicazione nei suoi disturbi.

L'azione di trattamento è visibile dopo circa 4 settimane a dose piena, dopodiché è utile un controllo dallo psichiatra.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno, non mi è del tutto chiara l'azione del farmaco, è usato per calmare la mia ansia o per eliminarla? Influisce anche sulle paure e su questi pensieri ricorrenti? Dopo 4 settimane è possibile essere guariti o solo essere migliorati? Il problema è che al momento mi sembra impossibile uscire da questo inferno quindi sono molto scettico sulla cura, per quello vorrei capire bene come funziona e le sarei grato se potesse aiutarmi a fare più chiarezza... cordiali saluti!

[#3] dopo  
Utente
Ah e se per caso un farmaco non funziona lo si capisce già dopo 4 settimane oppure quando? perchè tra esattamente un mese ho l'incontro con lo psichiatra. saluti!