Utente
buongiorno a tutti
Vi scrivo perchè non so veramente piu cosa fare con mia moglie;
a dicembre 2013 ha abortito per cause naturali e da lì in poi è entrata in depressione in modo sempre piu marcato. In precedenza aveva ogni tanto avuto dei momenti un po particolari ma ora sono veramente preoccupato.
Non volendo andare da nessun specialista , sono andato dal medico di famiglia mi ha consigliato zoloft 50mg + tavor oro 1mg prima di andare a letto
Premetto che avendo avuto problemi di ansia/attacchi di panico anche io, ho una discreta conoscenza di questi farmaci e anche eventuali effetti collaterali.
( con il cipralex mi erano sparite tutte le paure che avevo anni fa )

Da una settimana dunque con immensa fatica riesco a farle assumere questi due farmaci ma è completamente instabile a livello di umore ( in 5 minuti dice una cosa, poi la contraddice e poi la riafferma ancora);
è come se improvvisamente cala la tristezza, inizia a piangere, dice di voler morire, di non avere futuro, di voler andare chissà dove ecc ecc
ovviamente poi vede tutto nero anche sul nostro rapporto , sul lavoro che ora purtroppo non ha , sulla famiglia che non riesce a fare ....insomma su tutto.
è arrivata al punto di aver paura a stare in giro a milano da sola perchè " troppa gente dà fastidio". Ieri pomeriggio si è tappata in casa , tapparelle abbassate e porta chiusa , perchè aveva paura che potesse entrare un ladro.
Insomma....credo di essermi spiegato.....

Non so piu cosa fare anche perchè so benissimo che in quei momenti " neri" si dice un po di tutto , si vede tutto negativamente , dunque cerco di non dare troppo peso a quello che dice ma vi assicuro che non è facile....anzi.

So che mi direte di andare da uno specialista ma come faccio se lei non vuole ?? non posso obbligarla.

mi potreste dire per lo meno se zoloft + tavor sia una cura sufficiente ?? io avevo ansia ma mai avuto stati depressivi cosi marcati

sono al lavoro tutto il giorno e sono preoccupatissimo che possa fare qualche pazzia.

per favore datemi un consiglio se potete.

un grazie ancora


[#1]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Deve assolutamente essere vista da uno specialista. Se sua moglie ha fiducia nel medico di base si faccia aiutare da lui. Dalla descrizione dei sintomi la terapia con lo Zoloft non sembra indicata. Finchè non viene emessa una diagnosi sarebbe meglio limitarsi al Tavor.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente
innanzitutto la ringrazio.

capisco la sua risposta ma le assicuro che ci ho provato in tutti i modi possibili.
Non posso trascinarla a forza.
Con il tavor prima di andare a letto, dorme bene e per lo meno è un attimo piu serena di notte ma so bene che è un tipo di farmaco che non va assunto per troppo tempo altrimenti darebbe assuefazione.

mi è stato detto che lo zoloft va bene in tutti i casi di depressione , anche quelle molto spinte , ma chiaramente mi rendo conto giorno dopo giorno che la situazione peggiora.
Le assicuro che al lavoro non sono tranquillo.

Forse se andassi io da uno specialista e spiegassi il tutto avrei comunque una diagnosi importante ma certamente l'ideale sarebbe che andasse lei in modo tale che il medico si renderebbe conto in quale stato confusionale si trova.

non so piu cosa fare

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Senza una valutazione diretta è impossibile prescrivere un trattamento adatto.

La descrizione porta a determinate considerazioni, la valutazione clinica invece permette di cogliere anche altri elementi che possono non essere indicati durante la descrizione della sintomatologia.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#4]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Confermando che non è possibile fare una diagnosi senza l'osservazione diretta, può essere utile che lei parli con uno psichiatra, quanto meno per avere consigli di comportamento.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#5] dopo  
Utente
vi ringrazio per le gentili risposte e credo che abbiate capito quanto sia complicata la situazione.
non è una semplice depressione leggera .
dopo un aborto il mio medico mi ha detto che può succedere di cadere in stati depressivi ma se non passa in qualche mese sarebbe bene curarsi.
capite bene però che non posso obbligare una persona o forzarla a prendere pastiglie.

è già un successo che prenda il tavor prima di andare a letto in modo tale che riesce a dormire e lo zoloft magari la aiuta un attimo a ritrovare un po di serenità.

non so quanto possa servire andare a parlare personalmente con uno psichiatra spiegando la situazione perchè tante cose io non posso "sentirle", non so se mi spiego..... le sensazioni di paura che ha non posso sapere come siano...... insomma....non sono nel suo corpo.

tra l'altro il rinchiudersi in casa è chiaramente negativo perchè non aiuta ad uscirne ...anzi. vi assicuro che è durissima.
proverò a chiedere lumi ancora al mio medico oppure andrò da uno psichiatra per lo meno per sapere come eventualmente procedere con i farmaci ( 50 mg di zoloft sono la dose bassa da quello che so e da quello che mi è stato detto ) .
oggi sono 7 giorni di assunzione , dunque per avere effetto ci vuole ancora un po. se non migliora .....farò cosi.

vi ringrazio di cuore

[#6]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Il medico di famiglia, comunque, potrebbe anche accertarsi dello stato di salute di sua moglie con una visita domiciliare.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139