Utente
Salve,
a febbraio, ho avuto un malore in discoteca, premetto che era maledettamente affollata e c'era davvero molto caldo: la testa ha iniziato a girarmi, sudavo freddo e ho avuto un fortissimo dolore allo stomaco. Una settimana dopo mi è successa la stessa identica cosa in un pub, anche questo decisamente sovraffollato.
Da quel momento ho avuto bene o male momenti di miglioramento e di peggioramento.
Per qualche tempo ho avuto la gastrite, che ho curato con un protettore dello stomaco (lansox), ma non se ne è mai andata del tutto, anche oggi a volte avverto dei fastidi sia allo stomaco che all'intestino; il mio dottore per questi disturbi mi ha consigliato di assumere una bustina di gaviscon dopo i pasti se ne sentivo la necessità.
Dopo un ulteriore malore in un locale ho iniziato ad accusare dei giramenti di testa e una continua nausea, che vanno e vengono con più o meno intensità: non vedo le cose intorno a me roteare, mi sento io poco stabile e un po stordita, ma il tutto scompare in pochi secondi, lasciando solo un senso di spossatezza e un po di stanchezza. Il mio medico mi ha consigliato di prendere 10/15 gocce di Levopraid per attenuare questo fastidioso sintomo.
A luglio ho iniziato ad accusare dei dolori al collo e un formicolio alle mani, così ho eseguito una risonanza magnetica alla cervicale che ha rilevato una contrattura muscolare e una tendenza alla rettilineizzazione della rachide cervicale, che sto curando con alcuni massaggi, non mi sembra di avere dei grandi miglioramenti, ma di certo sto meglio ora che un mese fa.
Da qualche giorno sento anche dei dolori molto brevi e pungenti alla parte sinistra del petto, lungo tutto il braccio sinistro e un forte fastidio anche al collo e alle tonsille.
Dal niente ho anche un forte stato di agitazione, che mi prende anche quando sono distesa a letto prima di addormentarmi e mi sembra che il battito cardiaco aumenti. Anche questo "disturbo" se ne va dopo pochi minuti.

Per tutti questi sintomi ho eseguito vari esami: oltre alla risonanza magnetica ho fatto degli esami del sangue tramite l'avis che sono risultati perfetti, per i giramenti di testa, una visita da un otorinolaringoiatra, che non ha rilevato nessun tipo di problema, ma mi ha comunque consigliato un esame vestibolare, che eseguirò fra un paio di settimane e ho eseguito un'ecografia alla tiroide che è risultata perfetta.
Il mio medico mi ha detto di fare anche un elettrocardiogramma sia a riposo che sotto sforzo, per questi dolori al torace e al braccio, a breve prenderò appuntamento per questa visita, ma non penso che sia nulla di grave.

Vedendo che questi esami sono tutti negativi sono giunta alla conclusione che questa serie di sintomi potrebbero essere collegati ad uno stato d'ansia e stress...pensandoci infatti sono comparsi in corrispondenza a un periodo particolarmente stressante.

L'ansia e lo stress possono davvero causare tutti questi disturbi? Quali possono essere i rimedi o le cure contro questa condizione?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Lei è giunta alla conclusione, e può darsi che sia appunto questo il problema, ma è strano che non siano giunti i vari medici ad una conclusione in merito.

Ansia e stress: l'ansia non causa questi sintomi, se mai l'ansia si accompagna a questi sintomi, sì, è possibile.
Lo stress è un termine che in medicina significa una cosa completamente diversa, e rispecchia l'equivoco per cui chi ha disturbi d'ansia o depressione si presume debba essere "stressato" da qualcosa, non è così.

Le cure per i disturbi d'ansia, in generale, esistono e sono efficaci. A questo punto però, dato che lei stessa riferisce agitazione, che è un sintomo psichico, tra gli accertamenti pertinenti direi che ci sia una visita psichiatrica.
Nessuno ha mai concluso che il tipo di situazione facesse pensare a qualcosa di pertinenza psichiatrica ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"