Utente
Buongiorno.
Scrivo per mia mamma. Ha 53 anni e da più di 15 soffre di depressione, e dalla cartelle risulta diagnosticato bipolarismo paranoide.
Nel 2011 ha tentato pure il suicidio, ed estate scorsa è andata completamente in delirio. Aveva vitalità estrema e voleva denunciare tutta la famiglia. Situazione pesante sia per lei che per noi familiari.
Con mio padre hanno sempre avuto rapporto difficile e adesso in casa pendiamo tutti dal suo umore.
Dopo TSO dell'estate scorsa e 10 giorni in reparto, una psichiatra locale la sta tenendo sotto controllo con cura farmacologica.
Sono qui perché in questi giorni sembra uno spettro, un'ombra. Credo che i farmaci la tengano proprio giù. Non fa che stare sdraiata e senza espressione.
Esiste un modo per aiutarla diverso da questa vita che sta vivendo?
La porterei ovunque, anche Milano o Roma, in qualche centro specializzato per trovare la chiave di una vita degna, non da morta vivente.
Non potrebbe mancare qualche sostanza che la porta a delirare o alla stanchezza estrema?
Esistono degli ottimi centri? L'esperienza in reparto psichiatri l'ha buttata molto più giù.
Spero possiate farci vedere la luce in fondo a questo tunnel. Qualsiasi opportunità diversa dalla psichiatria locale(provincia di Siracusa) sarebbe ottima.
Vi ringrazio, Andrea.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"soffre di depressione, e dalla cartelle risulta diagnosticato bipolarismo paranoide."

Allora non soffre di depressione, soffre di disturbo bipolare come indicato in cartella.

Dopo una fase agitata è inevitabile che segua una fase depressiva, che poi si risolve. Le medicine anti-delirio possono sì accentuarla, ma d'altra parte sono servite per bloccare i deliri.

Ci sono alcune terapie che meno accentuano questo stato e anzi favoriscono la ripresa dell'umore. E' anche opportuno che la persona sia informata e consapevole di ciò che sta trattando, se è fuori dallo stato delirante.

Quale cura sta seguendo ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
Ringraziandola per la cortese risposta, La informo dei farmaci:
Levobren ed Essequa..

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Essequa non mi risulta
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi tanto, Exequa..

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Neanche. Ma cosa c'è scritto sulla scatola in piccolo sotto, il principio attivo qual'è ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"