Utente

Buongiorno, da qualche mese dopo il ricovero in ospedale per attacchi di panico, mi hanno prescritto Zarelis150cp alle 14 e Talofen 10gg alle 10 e 15 al bisogno.

Vorrei sapre gli effetti di tutte e due e dopo quanto tempo talofen smette di fare effetto.

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
da qualche mese sta assumendo una terapia farmacologica per ansia cronica e panico.
Mi sembra strano che non l'abbiano informata sull'uso di questi farmaci, anche perché è necessario avere uno psichiatra di riferimento ed effettuare visite di controllo regolari, per valutare gli effetti della terapia.
Il Talofen non dà assuefazione e la sua efficacia non si riduce nel tempo. A dosi basse può essere usato come ansiolitico, però nel tempo può dare fenomeni di accumulo ed è fotosensibilizzante (favorisce le scottature solari in persone predisposte). Se lo assume da mesi e non ha fatto visite di controllo, meglio consultare lo psichiatra.
La venlafaxina va continuata per parecchi mesi per evitare ricadute di ansia e panico, ma il dosaggio può essere cambiato a seconda dell'effetto sul paziente, in modo da arrivare alla dose minima efficace, quindi ancora una volta: chieda allo psichiatra!
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente
Si ho uno psichiatra di riferimento ma non ricordo molto di quello che mi hadetto.
Durante il sonno delle volte urlo ho mi lamento può essere causa di uno dei due farmaci?

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Le visite riguardano la sua salute e la sua vita, è importante che lo specialista si spieghi con parole chiare e che lei se non capisce qualcosa chieda spiegazioni. Se teme di non ricordare o non capire bene si può far accompagnare da un familiare di fiducia.
Le vocalizzazioni durante il sonno non hanno rapporto con la terapia, l'importante è che al risveglio si senta riposata.
Franca Scapellato