Utente
Salve a tutti.
Da circa 3 anni soffro di disturbi di ansia e agorafobia molto indebilitanti, in cui ho avuto periodi di miglioramento grazie ai farmaci, e periodi di aggravamento della situazione.
Da 9 mesi non assumo farmaci e ho deciso di andare da uno psicologo. Oggi su sui consiglio sono stato dallo psichiatra, il quale mi ha prescritto paroxetina(mezza compressa la prima settimana, e poi aumenterà il dosaggio), e lo Xanax.
La mia preoccuoazione riguarda il fatto che nell'ultimo periodo ho avuto un peggioramento tale da avere delle crisi (credo depressive) in cui avverto forte senso di disperazione, unita ad una paura tremenda ed ossessione del suicidio; ho paura di sentirmi attratto dal suicidio, dall'essere tentato di farmi del male quando mi trovo vicino ad un balcone, o una corda, ma in realtà non voglio farlo! Ho paura che perda il controllo e possa farmi del male in preda alla disperazione. Sono delle crisi che vanno e vengono. Secondo voi c'è il rischio che possa farmi del male o è una ossessione, in preda a questi momenti di disperazione?
Inoltre, avendo questi terribili pensieri, iniziando ad assumere Paroxetina c'è il rischio che il primo periodo possa avere un peggioramento che nel mio caso è molto rischioso?
Purtroppo mi viene difficile combattere queste crisi poiché mi non è facile per me uscire molto di casa, pur essendo io di norma un tipo a cui piace uscire e stare con gli amici.
Volevo infine precisare che oggi è il primo giorno che assumo Paroxetina, , e oggi sto avendo queste "crisi", ma non credo sia dovuto al farmaco, dato che l'ho assunto circa 6 ore fa per la prima volta.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La paroxetina è una terapia indicata se ha un disturbo ossessivo. Se questa è la diagnosi fatta, in effetti da quello che scrive la cosa torna.
Nei primi giorni qualsiasi terapia antiossessiva può essere accompagnata da un peggioramento delle ossessioni, questo sì, il che è connesso al meccanismo che poi conduce alla loro estinzione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
Grazie gentile dottore.
Nel mio caso è stata prescritta per superare i problemi di ansia. Dunque è indicata anche per combattere questi disturbi ossessivi? Io spero si tratti di un'ossessione e non di una volontà, anche perché, io credo, se ho paura di farmi del male significa che io non voglia farlo.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Le sarà stata fatta una diagnosi, "problemi d'ansia" è un modo di dire che vuol dire tutto e nulla, quindi presumo che Lei sia andato a esporre queste stesse cose che ci diceq ui.
Non deve discutere alla ricerca di rassicurazioni, una volta completato il ragionamento riparte da capo con maggiori dettagli che la confondono.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"