Utente
Salve,
scrivo perché da molti anni soffro di paralisi nel sonno, che possono presentarsi più o meno sporadicamente. Ho generalmente molti problemi ad addormentarmi e durante la notte mi sveglio molto spesso, quando il giorno dopo devo fare qualcosa che mi procura ansia o qualcosa di importante o nuovo (esami, partire per un viaggio, un nuovo lavoro) solitamente non dormo più di un paio d'ore. Mi succede spesso di avere paralisi nel sonno, sia durante la notte che durante i "riposini" sporadici. In questi mesi, credo a causa di un periodo di lieve depressione, l'insonnia è più frequente e questo mi porta ad addormentarmi un'oretta dopo pranzo, sul divano. Ogni giorno però, nel riposino pomeridiano, vivo questo disturbo della paralisi nel sonno. Non ho allucinazioni di alcun genere, sono vigile e riesco ad aprire gli occhi ma non posso muovermi né parlare, faccio fatica a respirare e solitamente mi sento molto stanca. Cerco allora di stare tranquilla, riaddormentarmi e provare a risvegliarmi dopo qualche minuto. Solitamente dopo due o tre volte (ogni tanto anche di più) di sveglia con paralisi - sonno con sogni - sveglia con paralisi, riesco finalmente a muovermi.
Questa condizione sta diventando molto fastidiosa soprattutto per la frequenza con cui avviene, cerco di stare tranquilla e di non farmi prendere dal panico, so che è una condizione assolutamente benigna, ma a volte mentre mi accade, dopo un paio di volte in cui non riesco a muovermi, non riesco a non pensare che non ci riuscirò più.
So che potrei rinunciare a dormire dopo pranzo ma mi aiuta molto a non essere stanca durante il giorno, quindi c'è qualcosa che posso fare per evitare che mi continui ad accadere costantemente, ogni giorno? dovrei fare altri accertamenti a causa della frequenza con cui accade o posso stare tranquilla?

Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Deve rivolgersi ad un centro specifico per il sonno per far valutare la situazione in modo appropriato.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente
Pensa che sia strettamente necessario recarmi in un centro specifico o se la cosa va affievolendosi e torna a capitare solo ogni tanto posso evitare?