Abilify

Buongorno a tutti perche' prima di ammalarmi o avere ricaduta maniacale capita che fuoriescono in maniera rapida e incredibile una serie di emozioni difficili da gestire e che poi mi portano a psicosi.
Inoltre la prolattina inizia a toccare livelli altissimi raddoppiando o triplicando i valori normali.
Ho notato che questo accade quando abbasso(per via di effetti collaterali concordato col curante ovviamente) i farmaci (litio e abilify) pensavo fosse il litio ma potrebbe essere abilify? nel senso questo farmaco mi fa riprendere subito dalle psicosi ed e' l'unico a differenza di altri ma sarebbe anche quello che alza la polattina e quindi non vorrei che fosse la causa quel farmaco a mandarmi in psicosi. Dosi alte mi portano a depressione ma quando mi viene abbassato io inizio a stare meglio.
il disturbo bipolare dovrebbe portare a momenti di euforia e depressione lunghi e invece a seconda di come viene modulato il farmaco io posso andare in psicosi o deprimermi o uscire dalla depressione.
quando mi viene lasciato per molto tempo a 20mg dopo episodio maniacale non esco dalla depressione che puo durare anche mesi o anni ...quando mi viene abbassato inizio a riprendermi. Mi viene spontaneo pensare che sia il farmaco e ci sono tante coincidenze.
Vi chiedo di darmi una speranza e dirmi se potrebbe essere anche il farmaco ad agire in questo modo che crea questo switch in euforia o depressione.
Premetto che prima ero solo depresso ma da quando ho iniziato l'uso di questo farmaco e litio sono iniziati negli anni episodi di mania e i medici hanno iniziato a parlare di disturbo bipolare.
[#1]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 2,8k 172
Lei si sta polarizzando sulla prolattina, il cui aumento è sicuramente dovuto all'aripiprazolo, e che non è correlato con il tono dell'umore. L'importante, da come sembra di capire, è che nonostante il litio il suo umore resti molto instabile. Questo è un carattere del suo disturbo,non dipende dalla cura (a meno che lei non assuma anche antidepressivi). Né il litio nè l'Abilify possono indurre mania, assolutamente. Semmai l'opposto: entrambi possono produrre un "appiattimento" che è simile a una lieve depressione.
Ma tutto questo non può farselo spiegare di persona dal suo specialista? O forse di lui non si fida abbastanza? E' un obbligo nostro quello di rispondere alle domande e ai dubbi degli utenti.

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per i suoi chiarimenti e le sue spiegazioni. Diciamo che piu che polarzzando sulla prolattina stavo analizzando il mio percorso con i farmaci e prima non soffrivo e non cadevo in mania ma avevo solo depressione.

inoltre quello che ho appena detto e' scritto anche nelle controindicazioni da farmaco e non ho la presunzione di sapere di piu di un medico curante. Analizzo la situazione sulla mia persona che credo sia quello da fare in questi casi anche perche' un farmaco puo agire in maniera diversa da persona a persona.

A livello Psichiatrico:

Effetti indesiderati psichiatrici sono spesso inclusi depressione, reazione schizofrenica, allucinazioni, ostilità, reazioni paranoidi, suicida pensiero, reazione maniacale, deliri e sogni anomali. Labilità emotiva, attacchi di panico, reazione maniaco-depressiva, e allucinazioni visive sono stati riportati raramente. Pensiero ossessivo e derealizzazione sono stati riportati raramente. Inoltre, almeno un caso di psicosi peggioramento è stato associato con aripiprazolo.

Sogni anomali li faccio prima di riammalarmi, labilita' emotiva (ho spiegato prima) ansia e panico (tutto questo a diminuzione del farmaco tipo 5 mg) e psicosi e allucinazioni....e la prolattina si alza alle stelle...... Tutto questo collima o sbaglio?

Cosa potrei fare o suggerire al mio curante per escludere che non sia cio'?

grazie della sua precedente cortese risposta

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa