Utente 508XXX
Buonasera Dottori,
Vi scrivo raccontandomi la mia storia e sperando di poter ricevere un aiuto o un supporto. Sono una ragazza di 30 anni, lavoro e sono fidanzata e così si buona salute .
Tutto inizia nel 2008 quando dopo una serata con molto caffè sigarette ed energy drink mi metto a letto e improvvisamente mi viene quello che poi è stato diagnosticato cone attacco di panico. Credevo di morire, il cuore batteva all' impazzata avevo fame di aria ..Poi dopo 10 minuti tutto è passato. Da allora mi sono spaventata e ho smesso di fumare.. dopo circa un mesetto mi succede la stessa cosa ..e da allora ho vissuto con uno stato di ansia generalizzata, che qualcosa non andasse in me . Andai dallo psichiatra che mi confermo doatievo da ansia generalizzata e mi disse che qualcosa non andava nella mia vita . Infatti stavo con un ragazzo che non faceva per me e quando decisi di lasciarlo e di cambiare vita stetti meglio anche io ..mi sono fidanzata nel 2010 con un nuovo ragazzo e fino all' anno scorso tutto ok amche se l ansia mi è sempre rimasta a periodi manifestandosi non con attacchi di panico veri e propri ma con fenomeno di fame di aria , oppressione al petto , paura , senso di soffocamento.dall anno scorso inoltre si è aggiunta l ipocondria..ho paura che mi succede sempre qualcosa di brutto, delle malattie , di problemi al cuore o al cervello nonostante abbia fatto parecchi esami e sto bene cerco sempre conforto e precisazioni dai medici perché non mi fido.. ho paura di soffocare mentre mangio , di shock anafilattico, di reazioni allergiche . Tendo a somatizzare molto .. mo tengo spesso tutto dentro e sento che c è qualcosa che non mo rende pienamente soddisfatta. Forse la convivenza iniziata l anno scorso..Forse sono campanelli d allarme che mi dicono che qualcosa non va . Al ritorno dalle vacanze ho avuto amche per 15 giorni uno stato di pseudo depressione che poi è passato con riprendere le attività lavorative . Ogni tanto sto bene ma altre penso sempre a cose brutte che possono succedermi o possono succedere alla mia famiglia .. Premetto che anche mia mamma ha avuto le stesse cose 15 anni fa ma lei a differenza mia aveva attacchi di panico in giro e a casa molto forti .È in cura con xanax .io però non voglio prendere medicinalianche per che il mio credo sia un disturbo diverso. Io quando sono fuori e mi svago e non ci penso sto meglio. Non fumo e non bevo caffè .
A volte mi viene anche la paura di impazzire , di perdere il controllo ..
Forse dovrei intraprendere un percorso dallo psicologo ..voi cosa ne pensate? Non posso rovinare la bella vita che posso avere a 30 anni per queste paure e queste ossessioni.

Vi ringrazio tanto

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Veramente Lei una diagnosi l'avrebbe già ricevuta, la cosa che non torna è che poi non si è curata. Non ci sono spiegazioni, non si cura perché lo sta evitando sia per timore dei medicinali (non di un medicinale, così in generale), sia perché si concentra sulle sue paure come se la soluzione dovesse derivare da qualcosa che gliele rassicura.

Invece le può giovare una cura. Strano che poi non le sia stata mai allmeno proposta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 508XXX

Lei intende una cura farmacologia o una terapia di sedute da uno specialista? Esistono farmaci in grado di curare queste paure e non solo gli attacchi di panico?
Nel 2008 dopo la prims seduta dallo psichiatra non ho più fatto sedute ..lui mi aveva soltanto detto di capire cosa non andava nella mia vita e mi aveva consigliato valeriana ..

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Dieci anni senza terapia sono davvero troppi, ciò potrebbe aver comportato una cronicizzazione dei suoi disturbi.

È opportuna una visita psichiatrica ed un trattamento conseguente.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 508XXX

Va bene .
Sono passato 10 anni perché poi dopo il primo episodio sono stata bene .. un Po di ansia nei cambi di stagione e basta ..dall' anno scorso invece, quando ci sono stato dei cambiamenti nella mia vita come la convivenza , questa si è ripresentata poi spesso .fino a sfociare anche in ipocondria e ossessione..
La.domanda è, pensate che possa risolvere il tutto cambiando vita e le cose che non mo soddisfano o è una cosa che ci sarà sempre e quindi va curata con terapie e medicinali ? So che senza incontrarci è difficile fare una diagnosi ma ho comunque voglia di parlarne con uno specialista, secondo voi uno psichiatra quindi più che uno psicolologo ?
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Al di là del fatto che la diagnosi va definita bene, se ammettiamo che sia una cosa tipo "panico". è come chiedere se per caso esiste una terapia per l'ipertensione. Mi pare stranissimo che non sia nota (ai medici, non a Lei) e si parli di valeriana o di stile di vita.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 508XXX

Va bene dottori grazie. Diciamo che ho abito 10 anni fa questa fase di ansia con esordio attacco di panico è poi sono stata bene in questi anni ma da qualche mese sono diventata ipocondriaca e ho delle ossessioni sul mio stato di salute . Appena guardo in tv o leggo in internet di qualche malattia , morte improvvisa p epidemia subito penso che mi debba succedere la stessa cosa..e per tutto il giorno ci penso . Questa cosa mo sta condizionando molto la quotidianità . Ho fatto diverse visite tutte nella norma , ho 30 anni ma nonostante tutto cerco rassicurazioni continue dai medici soprattutto sul cuore . Secondo voi è curabile ? Non è normale giusto che pensi sempre a queste cose brutte .. ?le altre mie amiche non hanno paura di niente..io mo sento diversa..sembra sempre che mo debba accadere qualcosa.. come può essere interpretata questa cosa ?

Grazie mille