Utente 518XXX
vi prego qualcuno è in grado di aiutarmi. Sono due mesi che mi sento perennemente confusa, è come se avessi la restante ovattata
È come se mi sento fuori dalla mia vita, percepisco tutto diverso da prima, non riconosco più casa mia, tutto ciò che faccio non mi viene più spontaneo, persino andare a casa mia mi costa sacrificio, cerco di uscire lo stesso ma non mi sento più in questo mondo, tutto mi è nuovo ed ho quasi paura ad uscire. Mi sono staccata dalla mia vita, mi sembra di non possedere nulla, sono solo una ragazzina sono sempre stata allegra e spensierata, piena di progetti..ora non ho niente a cui pensare, non riesco a pensare al futuro perché non vedo via d’uscita.
Quando vado in giro mi chiedo chi sono, cosa ci faccio in quel posto.. mi sembra di essermi persa o di non essere mai esistita.
La mia identità non combacia più con nulla, mi sembra di essere un alieno.
nulla mi è familiaremi sembra di aver perso la cognizione del tempo
Quando vado in giro mi sembra non ci fosse un ieri.. come se fossi stata catapultata li e da li iniziare tutto.
Non so cosa fare ho fatto delle visite mediche parlando di questo senso di confusione e spossatezza mi hanno detto che potrebbe dipendere da problemi dell’udito che mi provocano questo estraniamento ma a me sembra che non abbiano capito la mia situazione, non faccio che piangere sono spaventata voglio che finisca quest incubo

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Ovviamente l'udito non c'entra. E' probabilmente uno stato depressivo. Deve consultare uno specialista, che parlerà con lei, farà la diagnosi e le prescriverà la giusta terapia.
Auguri,
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 518XXX

grazie per la risposta è la velocità