Trittico rilascio prolungato per ansia generalizzata

Gentili medici,

Mi è stato prescritto Trittico a basso dosaggio per un disturbo d'ansia generalizzato.

Ho già provato altri farmaci specifici quali ssri/snri ma anche gabapentin e pregabalin, mirtazapina, triciclici, che sono stati sospesi perlopiù a causa di disturbi sessuali persistenti e qualcuno per scarsa efficacia sull'ansia.

Terapia attuale: Trittico rilascio prolungato 25 mg la sera.

Ho iniziato ad assumerlo da tre sere e non ho particolari effetti collaterali o meglio ci sono ma leggeri e nello specifico avverto sonnolenza, stanchezza, leggera congestione nasale e un accenno di aumento dell'ansia dopo un paio d'ore dell'assunzione della compressa.
Non ci sono disturbi sessuali.

Dosaggi superiori di Trittico mi danno disturbi sessuali in quanto avevo iniziato con 75 mg e poi con 50 mg ma avevo anche altri effetti collaterali abbastanza fastidiosi.

Vorrei sapere se statisticamente 25 mg hanno effetto sull'ansia.
Se sono nella norma gli effetti collaterali che ho.
E dopo quanto tempo ha effetto sull'ansia se giorni o settimane come con gli ssri.

Il mio psichiatra è fuori città per questo chiedo in questa sede.


Grazie in anticipo a chi mi risponderà

Cordiali saluti
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta, Psicologo 33,6k 822 50
Quando si afferma che l’inizio di terapia era a dosaggio superiore pone dei dubbi sulla effettiva conoscenza dei prodotti.

La titolazione di farmaco è necessaria per evitare proprio la possibilità che alcuni effetti collaterali siano presenti.

Per cui portare poi il dosaggio ad un dosaggio inefficace per stabilire che gli altri dosaggi non siano praticabili è un modo inadeguato di gestire la terapia.

Ad oggi sta assumendo un dosaggio troppo basso.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Attivo dal 2019 al 2019
Ex utente
Gentile Dottor Ruggiero,

Forse mi sono espressa in maniera poco chiara avendo tralasciato dei dettagli perché mai avrei pensato che un medico sarebbe andato a commentare e mettere in dubbio particolari di cui non è a conoscenza arrivando ad affermare che la terapia è stata gestita in modo inadeguato.

La titolazione era stata già fatta con aumenti di 25 mg ogni due settimane fino ad arrivare a 75 mg con vari fastidiosi effetti collaterali tra cui disturbi sulla sfera sessuale. Tale dosaggio è stato mantenuto per un periodo congruo sempre sotto controllo del mio psichiatra e dato che gli effetti collaterali persistevano ha abbassato a 50 mg.

Visto il protrarsi degli effetti collaterali il mio psichiatra invece che gettare la spugna ha deciso di farmi fare una prova al dosaggio di 25 mg.

Non ho molte alternative avendo provati credo quasi tutti i farmaci in commercio.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa