Stesso principio ma diverse modalità di rilascio

Gentili dottori,
mi é stato prescritto efexor da 75mg la mattina e da 150mg la sera. Tuttavia sto utilizzando un equivalente sotto forma di pillola contenente microgranuli da 75mg la mattina e lo zarelis (micropori) da 150mg la sera. Il principio attivo di questi farmaci é sempre la venlafaxina. Da quando ho iniziato questo mix accuso delle brain zaps, cosa che mi era capitata in passato solo quando ero in fase di diminuizione farmacologica e in generale non mi sento molto bene. É possibile che la causa delle brain zaps sia proprio riconducibile al mix di farmaci con stesso principio attivo ma diverse modalità di rilascio? Purtroppo solo facendo alcune ricerche ho saputo oggi, di tale differenza, non essendo io competente in materia. Avevo chiesto dei farmaci equivalenti e in mancanza dell'equivalente da 150mg mi é stato venduto lo zarelis.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta, Psicologo 33,6k 822 50
Ad eccezione dello Zarelis gli altri equivalenti non hanno un rilascio prolungato come quello di Efexor.

Oltretutto, il dosaggio potrebbe non essere corrispondente in quanto è consentito che gli equivalenti possono avere una oscillazione fino al 20% di principio attivo.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Attivo dal 2012 al 2020
Ex utente
Intanto la ringrazio per la celere risposta. Sulla confezione dell'equivalente che assumo la mattina però leggo "capsule rigide a rilascio prolungato". Tuttavia ora che ci penso, le brain zaps mi si presentano con maggiore intensità durante il pomeriggio e alla sera prima di assumere lo zarelis, forse proprio perché dal pomeriggio in poi l'effetto dell'equivalente che assumo la mattina tende a scomparire. Cosa ne pensa? In ogni caso da ora in poi acquisterò solo il farmaco originale prescrittomi. Grazie ancora per la disponibilità.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa