Utente
Salve. Vi spiego un pò la situazione. Mia suocera soffre di depressione ormai da tanti anni. Io la conosco solo da 6 anni e non mi ero mai spiegata molti dei suoi comportamenti. Fin quando ho capito che soffriva di depressione. Lei stessa mi ha raccontato come è iniziato tutto e che non è riuscita liberarsene nonostante prendesse farmaci e aver fatto solo qualche seduta con uno specialista.Io vorrei fare qualcosa per lei. Ma so che l'unica cosa che posso fare è starle vicino, ascoltarla, farla parlare e sfogare con me. Una cosa che non riesco a capire, e nemmeno lei, è perchè il marito non capisce questo suo stato! Le continua a dire che non ha niente, che è la sua testa, che non la può aiutare nessuno...e lei di conseguenza non si sente capita. Si confida sempre con me, anche perchè sa che io soffro di attacchi di panico e quindi posso capirla maggiormente. Lei si è sempre lamentata del poco interesse del marito nei suoi riguardi,è sempre stato così anche in passato, anzi le va contro quando lei dice o fa delle cose proprio strane penso dovute a qst suo stato. E invece di capirla, di essere comprensivo, di confortarla va anche via da casa per qualche giorno, perchè secondo lui è l'unico modo per far calmare le acque! Ma tutto ciò peggiora soprattutto lo stato di sua moglie!Non so come farglielo capire. Ieri hanno avuto una discussione: mia suocera che era particolarmente giù di morale, arrabbiata più del solito, lo rimproverava di nn esserle mai stato vicino, di non averla mai aiutata in questa situazione, di non averle mai detto una parola di conforto, di non averle mai creduto! Io non so cosa fare..vorrei tanto aiutarla a stare meglio..ma se il marito non collabora credo sia inutile..perchè come può riprendersi se in casa non c'è l'amrmonia, la serenità, la vicinanza del marito?!?!!? Cosa posso fare? omeglio secondo voi potrei fare o dire qualcosa per far capire a mio suocero che ha sempre sbagliato con lei e che dovrebbe starle più vicino??
Grazie anticipatamente per le risposte!

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

la diagnosi e' un atto medico.
Se vuole aiutare sua suocera, non faccia interventi familiari, ma la accompagni da uno psichiatra che spieghera' ad entrambe la diagnosi ed i trattamenti ed eventualmente anche i comportamenti da tenere.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

la depressione, se quella è, è una malattia che, riguardando il cervello, compromette la capacità di farsi curare. La cosa più utile che i familiari possano fare e ottenere, nella maniera che ritengono, che la persona sia visitata e riceva una diagnosi e una proposta di terapia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"