Utente 487XXX
Buongiorno a tutti,
Dopo circa due annetti che convivo con l’ansia, e dopo un anno passato ad assumere costantemente tranquirit gocce, 3 settimane fa andai da una psicologa, oggi ci siamo rivisti e dopo averle portato le analisi del sangue e l’elettrocardiogramma, mi ha dato una sorta di cura da cominciare, Stilden gocce, so che è un antidepressivo, questa dottoressa mi ha detto di iniziare con la dose più bassa, che è 0, 5 ml, aumentando via via in base alla risposta.
Chiedevo un parere riguardo a questo farmaco e alla strategia adottata da questa dottoressa.
Ammetto che l’ansia con la quale convivo ormai da tutto questo tempo mi limita nella vita di tutti i giorni, e sono anche consapevole che un uso così sregolato di tranquirit non mi fa di certo bene, però sono un po’ spaventato di iniziare questo nuovo ciclo, anche perché temo di prendere peso, di dipendere seriamente da questo farmaco, di perdere anche un po’ quella che è la mia identità..
grazie a chiunque mi risponderà..

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Credo che abbia sbagliato a scrivere probabilmente è andato da una psichiatra e non una psicologa.

La terapia prescritta è una terapia standard per i suoi disturbi.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
La dottoressa, se le ha prescritto farmaci ed ecg, è un medico psichiatra e non una psicologa. L'approccio terapeutico è corretto, in quanto gli ssri, come paroxetina, hanno un effetto terapeutico sui disturbi di ansia e non danno assuefazione a differenza delle benzodiazepine come il diazepam, che allontanano i sintomi per poco tempo.
Franca Scapellato

[#3] dopo  
Utente 487XXX

Ringrazio entrambi i medici per la tempestiva risposta e per il tempo dedicatomi,
colgo l’occasione per chiedere se facendo una dieta sana ed equilibrata, con regolare attività fisica, ingrasserei comunque a causa dell’assunzione di questo farmaco, o se ci sono delle controindicazioni quali impossibilità a fare sport o qualcos’altro..

[#4] dopo  
Utente 487XXX

Vorrei sapere gentili dottori se è vero che assumere antidepressivi ( nel mio caso stilden gocce ) nelle quantità di 0,5 ml prima e di 1 ml dopo, mi farà ingrassare nonostante l’alimentazione corretta e lo sport, perché mi è stato detto da persone (non qualificate) e leggendo su internet che gli antidepressivi facciano ingrassare o comunque aumentare di peso..
Grazie per la disponibilità e mi scuso per l’insistenza..

[#5]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
L'aumento di peso non è scontato, anche se può essere un effetto collaterale, e varia da caso a caso. E' importante tenerlo presente e, se si dovesse notare un aumento indesiderato, agire di conseguenza.
Franca Scapellato

[#6] dopo  
Utente 487XXX

D’accordo grazie per la sua disponibilità e gentilezza, oggi ho iniziato il percorso con stilden prendendo 0,5 ml della soluzione liquida, posso svolgere regolare attività fisica nel tardo pomeriggio? Cioè posso condurre una vita normale?
Grazie

[#7] dopo  
Utente 487XXX

Buongiorno,
Vorrei sapere se posso prendere tranquillamente un oki per il mal di testa/collo, nonostante io stia assumendo stilden la mattina, grazie in anticipo

[#8]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Certamente può condurre una vita normale assumendo la terapia. Per quanto riguarda i consigli sull'assunzione di un antiinfiammatorio deve riferirsi al medico curante, non possiamo dare informazioni senza una visita diretta.
Franca Scapellato

[#9] dopo  
Utente 487XXX

Buonasera,
Scrivo questo consulto perché tra 6 giorni sarà un mese che utilizzo stilden gocce ( la mia dose è aumentata a 1 ml da due settimane), negli ultimi 3 giorni ho convissuto con extrasistole e palpitazioni che si presentavano senza un vero e proprio motivo o magari in conseguenza ad uno sbalzo di pressione (quando mi alzo dal letto oppure mi abbasso per prendere qualcosa), ho letto che uno degli effetti collaterali di questo farmaco è proprio una possibile alterazione della frequenza cardiaca, oppure mi capita anche di fare un sospiro molto profondo e di sentire il cuore in gola, l’appuntamento con la psichiatra ce l’ho giorno 28 ottobre, voi come mi consigliate di agire?
Grazie per l’attenzione e arrivederci

[#10] dopo  
Utente 487XXX

Buongiorno dottori,
Perdonatemi per la mia insistenza però non so a chi rivolgermi e sono parecchio spaventato, questi sbalzi di frequenza cardiaca che mi fanno pensare ad extrasistole sono ancora presenti, e probabilmente per la mi natura ansiosa convivo anche con altri sintomi quali rigidità e tensione muscolare, specie sull’addome e sul collo, e questa situazione mi limita parecchio perché ho paura di fare qualsiasi cosa dato che basta fare un movimento brusco o dispendioso per avvertire il cuore in gola..
Ieri sera ero anche in procinto di andare al pronto soccorso perché non capivo cosa mi stesse accadendo..
tra pochissimi giorni come vi ho già detto faro 1 mese di trattamento con stilden, e da due settimane la dose è aumentata a 1ml che equivale a 20 gocce, potrebbe essere un effetto del farmaco?
Come mi consigliate di agire?
Ringrazio anticipatamente chiunque decida di dedicarmi del tempo
Buonagiornata

[#11]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Sta assumendo metà della dose minima efficace, che è 20 mg. I sintomi avvertiti indicano un incompleto controllo dei suoi disturbi.
Franca Scapellato