Utente
Buonasera gentili dottori. Ho già richiesto consulti e sono una vecchia amica dell’ansia con terapia farmacologica da diversi anni che sospendo periodicamente in accordo col curante.
Dopo un periodo di resistenza nel percorso di accettazione del disturbo, mi sono ormai convinta della bontà della farmacoterapia e della sua utilità in casi specifici.
Mi chiedevo però se esiste un modo per disinnescare la spirale del panico al suo presentarsi e per gestire la sequela che ne deriva. Un’idea, un pensiero che può aiutare chi come me ogni tanto cade.
Grazie a chi vorrà rispondere

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Non esistono metodi specifici. Deve fare affidamento alla terapia farmacologica in modo continuativo.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139