Utente 571XXX
Mi sono trasferito per studi, e ho preso casa con altri due amici.
Purtroppo la situazione ha raggiunto un limite.
Con uno dei due coinquilini si è del tutto distrutto il rapporto di amicizia.
Il problema vero è che non riesco a stare più in casa, al solo pensiero di tornarci o starci mi fa stare malissimo.
Cerco di starci il meno possibile e ci torno soltanto per lavarmi, dormire, e fare altre piccole cose e ci sto il meno possibile per poi uscire fuori e non pensarci.
Tutto questo perché al solo pensiero di vederlo o di sentire la sua voce mi irrita talmente tanto Da causarmi problemi come depressione e attacchi di panico.
Non so davvero più cosa fare, sento che sto scivolando in una fossa profondissima dalla quale non riesco più ad uscirne.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Parlare di depressione per litigi tra coetanei è un poco esagerato.

Cerchi di riallacciare per quanto possibile il rapporto nonostante le divergenze ed espliciti il suo disagio.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139