Utente 428XXX
Buongiorno Dottori,
Sono qui a chiedervi un consiglio, lo avevo già fatto in passato e mi era stato utile (Dr Pacini).
Dall'età di 17 anni soffro di GAD.
Ho svolto in passato due psicoterapie ad indirizzo diverso, utili ma non risolutive.
Con periodi di alti e bassi sono riuscita a portare a termine tutto grazie all'assunzione di zoloft 100 (in periodi particolarmente duri 150).
Ci sono stati periodi anche lunghi (2-3 anni) in cui stavo completamente bene e si decideva di interrompere la farmacoterapia.
I mesi successivi si ripresentava tutto il malessere e tristemente la riassumevo!
Attualmente, per via della gravidanza ho scalato a 50 il primo trimestre e l'ultimo su consiglio di specialisti.
Ovviamente a 50 non stavo bene e questo su e giusto non mi ha aiutata.
Ora, da circa 3 mesi, il mio piccolo ne ha 4, sono tornata a 100mg.
Accade che io stia bene (assenza di rimuginio ossessivo e pervasivo sulla preoccupazione del momento) per circa una settimana e poi ricado (è molto presente anche la componente somatica!) , e così via... non mi era mai accaduto un andamento di questo tipo.
Consigliereste di salire a 150 oppure di attendere, magari il periodo post gravidanza prevede risposte diverse e più lunghe?

Grazie, sono molto stanca e desidero tornare a star bene il prima possibile, per me e per il piccolo.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La variazione viene stabilita dal curante sulla base della persistenza dei sintomi residui.

Pertanto deve discutere con il suo psichiatra le varie opzioni terapeutiche possibili.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 428XXX

Gentile Dr. F. S. Ruggiero,
Grazie per la sua risposta. Ne ho discusso con il mio psichiatra, desideravo altri pareri, magari derivanti da altre esperienze. Ho ormai perso la fiducia nella possibilità di guarire ma vorrei comunque vivere dignitosamente senza tutte queste ricadute che mi spaventano.

[#3] dopo  
Utente 428XXX

È possibile si tratti di un aggravamento?
Dovrei ormai conoscere molto bene l'andamento del mio disturbo, ma nei periodi difficili non sempre riesco a stare tranquilla.
So che non sono utili le rassicurazioni ma vorrei sapere se anche questa volta ritornerò a stare bene (sto assumendo 150 mg).
Grazie