Utente
Uomo 35, da 10anni dirigente d azienda con ottima stabilità economica, non fumatore, sportivo, di buona forchetta alimentazione.
Premetto di lavorare in ufficio e stare molte ore seduto al computer.


Da circa 2 anni ho una pancia gonfia come un pallone, dura con gonfiare addominale e gas e che purtroppo negli ultimi 6 mesi e aumentato ed ha espanso i sintomi anche all addome superiore.
Recentemente ho avuto dei sintomi quali bruciori al petto, mancanza di appettito, spossatezza, non riesco a sbadigliare in modo completo e mal di testa e due volte anche febbre e la pressione del sangue alta.


La pressione ora e un po ridimensionata ma purtroppo gli altri sintomi gastrici (gonfiore mi compaiono gia dalla mattina appena mi alzo e di solito mi aumentano dopo i pasti ed in particolare la sera e recentemente perfino sullo sport nel senso che la pancia e cosi gonfia che mi preme sul diaframma e comprime la cassa toracica e quindi la respirazione).
Poi se devo fare le scale o camminare veloce la pancia si gonfia ancora di piu e la respirazione diventa faticosa.


Di recente sono andato al PS, dopo aver camminato una intera giornata con la pancia "a pallone" mi era salita la tachicardia 17/97 e 38 di Febbre.
Mi hanno dato un calmante e suggerito di andaro da un gastroenterologo.
Era la prima volta che mi veniva dato un calmante, fisicamente mi sono sentito addormentato, stordito e rincoglionito, la pancia non era pero sgonfiata ed era sempre tesa.


Ho preso una pausa dal business e fatto i esami:

V ECG 24h: "Pressione sistolica" leggermente superiore ma non necessita di cura
V TaC Addome: Tutto OK
V Esami Polmonari (Organici): Tutto OK
X Dentista: Leggera paradentite e carie gengivale
X Ecografia: 4 Calcoli nella cistifellea da circa 1 cm cadauno

Il mio gastroenterologo ritiene che il gonfiore addominale sia provocato dal malfunzionamento della cistifellea e che pertanto, gonfiandosi la pancia, questa mi inibisce una respirazione normale e che questa mi provoca quindi mal di testa e altri sintomi.
Sostiene che questi calcoli e/o la paradontite siano la causa della pressione rialzata.


Ho sempre respirato con il naso e con il diaframma di pancia, non ho mai avuto panico nel vero senso della parola e di situazioni profondamente stressanti nella vita ne ho avute diverse ma tutte superate bene.
Questo problema con la pancia mi sta facendo un nervosismo perche e limitante, vorrei capire se si tratta di calcoli e paradontite oppure se e lo stress.


In queste situazioni, alcune sere sento la pancia come scoppiarmi mi viene un mal di testa nella regione della fronte, bruciore agli occhi e percepisco la pressione sanguigna nel cuore.
Poi mi sdraio sul letto e cerco di respirare lentamente e dopo un po il tutto viene alleviato ma la pancia rimane comunque gonfia come un pallone.


1.Calcoli o Cortisolo/Adrenalina troppo alto?

2.Quali tecniche di respirazione mi consigliate per ridurre questo disagio?

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Lei posta nella sezione psichiatria per conoscere tecniche di respirazione per un disturbo di gonfiore addominale?

Deve dimagrire e ridurre il gonfiore addominale.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139