Utente cancellato
Salve, sono in cura da due mesi con Cipralex e Clonazepam.
Dopo circa a un mese e mezzo ho iniziato a stare molto meglio (soffro di depressione maggiore, ansia e disturbo di evitamento di personalità).
Non sapevo da cosa dipendesse, se dell'antidepressivo o dal Rivotril e ho deciso, autononamente, di sospendere (lo assumevo da un mese) quest'ultimo.

Ho ricominciato a stare male e a soffrire nuovamente di quegli stati ansiosi e di difficoltà a livello relazionale che sembravano scomparsi.
Lo psichiatra asserisce che fosse il Cipralex ad avermi dato tali benefici in quella gestione delle situazioni, per cui chiedo: è stato un effetto rebound la destabilizzazione causata dopo la sospensione del Clonazepam, un effetto rebound o cos'altro?


Ora ho ricominciato a riprenderlo da qualche giorno, ma non sto bene come prima della sua sospensione.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Una sospensione fatta a caso può provocare tali sintomi indipendentemente dal prodotto sospeso.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
562832

dal 2020
Può essere più specifico? In che senso indipendentemente dal prodotto sospeso?

O è un effetto da sospensione o non lo è.
Non ci dono altre spiegazioni.

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Lei sostiene nel suo post che la psichiatra sostiene che sia il cipralex mentre lei chiede se è stato il clonazepam.

Ora, non potendo sapere quale sia stata la modalità di sospensione e, secondo quanto richiesto da lei, i sintomi possono essere legati alla sospensione ma per poter risalire al prodotto deve fare riferimento alla sua psichiatra, può essere determinato da ognuno di essi singolarmente o da entrambi insieme.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
562832

dal 2020
Ho sospeso l'ansiolitico, non l'antidepressivo. Lo assumevo solo la notte (12 gocce) , ma averlo mollato di botto puo aver creato degli scompensi emotivi? Insomma, è come se avessi avuto una recidiva dei sintomi di cui soffrivo precedentemente. Lo so che questo non si dovrebbe mai fare, ed è responsabilità mia, ma mi domandavo se (lo assumevo da un solo mese) il fatto di averlo mollato non possa aver creato una destabilizzazione della terapia complessiva che stavo facendo. Ora ho ricominciato a riassumerlo, ma ancora i benefici del pre-sospensione non sono ricomparsi.