Utente 577XXX
Salve.
Sono in ragazzo di 36 anni.
In cura con cipralex 5 gocce al giorno e depakin chromo 250 per una lieve depressione su soggetto ansioso.
Il depakin mi è stato dato per stabilizzare l’umore.
Tra l’altro ho ripetuto le analisi dopo 1 mese di trattamenti e i Lipasi (13-60 74) e gli amilasi (28-100 106) sono usciti alti e il dottore mi ha fatto stoppare il depakin.
I miei sintomi sono questi: testa che pensa continuamente e incessantemente al fatto che non sto bene.
Poca voglia o interesse nel fare altre cose.
Poca reattività emozionale per tutto quello che non riguarda strettamente la mia condizione personale.
Senso di derealizzazione.
Non riesco a guardarmi allo specchio perché è come se non stessi facendo io le cose che faccio.
Ogni azione quotidiana è fatta con ansia, preoccupazione, paura e con il pensiero costante a come avrei fatto la stessa cosa prima di ammalarmi.
L’unico momento in cui mi sento cosciente al 100% di quello che faccio è quando vado in psicoterapia e quando scrivo qua.
Ho sempre voglia di essere rassicurato dai dottori perché ho paura di stare per impazzire.
Ho iniziato quando è nato mio figlio (6 anni fa) ad avere paura che ogni sintomi fisico fosse fonte di un tumore.
Ho fatto tante analisi e visite a seconda del dolore.
Quando avevo la rassicurazione medica il dolore e l’ossessione si spostava su un altra parte.
Ma almeno ero lucido nel fare le altre cose quotidiane.
Ora invece l’ossessione di in stare bene psicologicamente e di non sapere come uscire da questa situazione.
Ho 2 bimbi splendidi, aiutatemi! ! !

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Attualmente la terapia prescritta è da considerarsi insufficiente per il trattamento di qualsiasi sintomo specifico riportabile a condizioni riguardanti lo spettro ansioso o i disturbi d'ansia.

Il trattamento va adeguato in dosaggi minimamente sufficienti per poter stabilire anche una associazione farmacologica o la possibile variazione di altri prodotti.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 577XXX

La ringrazio innanzitutto per la celere risposta ( ha impiegato meno tempo del mio psichiatra che si fa profumatamente pagare ) se le dovesse fare una diagnosi secondo il racconto della mia sintomatologia , come definirebbe questo mio mal funzionamento ? Solo ansia o il quadro clinico è più grave del previsto ?

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
il problema non è la diagnosi ma il trattamento inefficace sia se avesse un disturbo d'ansia semplice, sia una depressione, o qualsiasi altro disturbo dell'umore o d'ansia.

Attualmente la terapia è insufficiente
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente 577XXX

Grazie ancora per la risposta . Veramente credo che voi tutti date un servizio straordinario . Però lei crede che è tra le sue cause che va indagato ? Ansia o depressione? Perché io sono spaventato nel pensare invece che ci potrebbe essere ancora una causa più grave . Tipo demenza, perdita del senno ... etc ...

[#5] dopo  
Utente 577XXX

dottori buongiorno . Ieri sera non ho preso il depakin come mi aveva detto il mio
Psichiatra a causa di lipasi e amilasi un po’ alte . Gli ho chiesto se l’interruzione brusca era giusta o se dovevo sospendere gradualmente e mi ha detto che il depakin anche se tolto bruscamente non provoca effetto collaterali. Io da stamattina ho le emicranie e dei dolori dietro la testa . C’è una connessione tra la sospensione del farmaco ?

[#6] dopo  
Utente 577XXX

Salve dottori . Sperando che vi possa disturbare nuovamente. Stamattina ho cambiato psichiatra e sono andato all’asl di appartenenza. Mi ha aumentato il cipralex gocce a 10 al giorno ( da 5) e mi ha dato Delozarepam 8 gocce la sera . Ha definito mia situazione confermando quella del mio vecchio dottore . Depressione ansiosa . Volevo sapere se ritenete questa cura adatta . Poi ( in modo più informale ) se un bicchiere di vino a cena possa farmi male . Grazie anticipatamente per la risposta