Attivo dal 2020 al 2020
Buonasera, mia madre soffre di bipolarismo.
Ha deciso di non prendere più le medicine e, ovviamente, ne risente tutta la famiglia.
Diciamo che ora è relativamente "tranquilla" ma appena succede qualcosa o si fa una battuta inizia a "pensare" e a "creare film", oppure, si arrabbia e riprende anche cose accadute anni fa :D
Spesso ci scontriamo, perché non accetto ciò che mi dice.
So che non dovrei ma non tollero questa situazione e ce l'ho con lei, perché non vuole fare niente per stare bene, è egoista.
Comunque, per la sua situazione, potrebbe essere pericolosa per gli altri?
Ogni volta che ha uno dei suoi momenti ci penso.

La ringrazio
Cordiali saluti

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Se sua madre ha smesso le terapie rischia ricadute, che nel caso del disturbo bipolare possono manifestarsi come episodi depressivi o di eccitamento maniacale: spese eccessive, umore inappropriatamente elevato, irritabilità, comportamenti disinibiti.
Se diventa sospettosa o si sente vittima di complotti forse la diagnosi è diversa, ma le terapie sono ugualmente necessarie.
La pericolosità è in primis nei confronti della paziente stessa, che in depressione può compiere atti autolesivi, in stato di eccitamento può fare cose di cui in seguito potrebbe pentirsi, come dicevo prima, e in ogni caso il paziente bipolare non curato si espone a continue ricadute.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Buongiorno, in realtà, sulla ricetta, lo specialista ha scritto bipolare e, recentemente, ha detto che soffre di disturbo delirante...quindi, non saprei. Comunque i sintomi che lei descrive li rivedo in lei se sta molto tempo senza prendere le medicine. Lei smette di prenderle spesso, perché con la cura giustamente sta bene, senza voler capire che è proprio per via dei farmaci che è così. Ogni volta siamo riusciti a convincerla a riprendere la terapia ma questa volta non ne vuole sapere. Per ovviare a questo problema le sto dando 10 gocce di Haldol al giorno ma delle volte non riesco e si sente. Ma è solo una cosa momentanea non può andare avanti a lungo. Atti autolesivi non li ha mai avuti.
La ringrazio

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Disturbo delirante o bipolare sono patologie diverse che richiedono terapie differenti. Nel disturbo bipolare si usano stabilizzatori dell'umore, e gli antipsicotici solo durante le fasi di eccitamento maniacale. Se la base della terapia della sua mamma sono gli antipsicotici, allora la diagnosi è probabilmente un'altra. La colpa non è di sua madre, che è malata, ma è una situazione da risolvere. In alcuni casi si può ricorrere a terapie depot, con un'iniezione di antipsicotico ogni 20-30 giorni, invece di una somministrazione giornaliera.
Franca Scapellato