Utente
Salve
Ho già scritto diverse volte ma non riesco a risolvere ancora il mio problema.

Sono stata in cura con daparox da 6-7 anni per la mia ansia le mie fobie e diversi sintomi che ormai mi porto dietro danni.
Sono stata bene e la mia ansia era gestibile e sintomi quasi non c’erano più... assumevo inizialmente 30 gocce poi a scalare a 20 finché con il mio neurologo volevamo toglierlo ma negli ultimi 2 anni ho avuto diverse ricadute finché non sono arrivata a stare di nuovo male anche se continuavo ad assumere il daparox 30 gocce.

Ho provato con la psicoterapia ma niente continuavo a stare male anche peggio a volte.
I sintomi che ormai combatto da anni sono giramenti di testa continui, confusione mentale, a volte palpitazioni a volte come se non sentissi il mio cuore battere, paura di avere qualcosa qualche malattia cervicale labirintite ecc.

Ad ottobre torno dal mio neurologo spiego la situazione e decide di aggiungere al daparox lo zarelis, 25 gocce di daparox e all inizio una pasticca di zarelis 35 fino ad arrivare nelle prossime settimane a 75.

Passano i mesi con attacchi di panico e ansia e paura, sento il mio neurologo e aumenta lo zarelis una pasticca la mattina 75 il pomeriggio daparox 25 e la sera un altra pasticca 75.

Sono arrivata ad adesso sono passati 3 mesi con questo quasi 4 ma questa cura non mi fa sentire al meglio come quando prendevo solo il daparox.

Ho sempre le mie paure e questi giramenti di testa non mi lasciano mai ho paura sono confusa e tante altre paure.

Cosa dovrei fare aspettare e continuare la cura oppure rivedere con il mio neurologo?
Non so più cosa fare non mi sento più come quell anni di cura.
Ho paura di tornare a stare peggio di svenire di non capire più niente.
Ho bisogno di stare bene.

Voglio un cosigno su come continuare

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Se non sta bene la situazione va rivalutata.

Lo specialista di riferimento è lo psichiatra.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139