Utente
Buongiorno, sono un ragazzo di 18 anni che soffre di disturbo ossessivo compulsivo e fobia sociale.
Ho iniziato la cura con un percorso di psicoterapia e successivamente ho fatto ricorso ai farmaci.
Lo psichiatra mi ha prescritto sertralina 100 mg e Risperidone (1mg).
Sia la psicoterapia che i farmaci mi hanno aiutato molto per quando riguarda il disturbo ossessivo, non ho più pensieri intrusivi di nessun tipo.
Come ho detto però soffro anche di fobia sociale che però non ha risposto nè alla psicoterapia e nemmeno agli ssri.
La mia fobia più importante è quella di mangiare in pubblico.
Non riesco a mangiare con una o più persone se queste non appartengono alla mia famiglia, ho una profonda paura quando mi trovo a dover mangiare con un’altra persona e molte volte cerco di rifiutare.
Questo disagio è molto invalidante, nel senso che quanto mi ritrovo a mangiare faccia a faccia con un’altra persona vado completamente in panico, mi si chiude lo stomaco, non riesco a buttare giù niente e partono i conati di vomito e le sudorazioni.
È come se nel momento in cui mi espongo alla situazione temuta mi sentissi profondamente minacciato dall’altro con cui sto mangiando.
Lo psichiatra all’ultimo appuntamento vedendo che non ho risposto alla psicoterapia e ai farmaci ssri mi ha aggiunto il Lexotan 15 gocce da prendere solamente al bisogno e 40 minuti prima dell’esposizione alla situazione temuta (in questo caso mangiare in pubblico).
Io peso 54 kg e mi chiedo, 15 gocce sono troppe?
Premetto che la situazione di disagio quando mangio in pubblico è molto forte tanto che mi partono perfino i conati di vomito.
Questo farmaco riuscirà ad aiutarmi?

[#1]  
Dr. Alessandro Gioeli

20% attività
16% attualità
0% socialità
BIELLA (BI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Credo che la cosa che in questi casi bisogna fare assolutamente è "evitare di evitare" le situazioni che ci causano un disagio che non ha motivo per esistere. Qualunque paura basata sul nulla, come quella di mangiare in pubblico, è da considerare come una macchia, se non la togli si allarga sempre di più. Quindi il compito è quello di studiare il suo comportamento di fronte allo stimolo stressante, ovvero affrontare la prova del mangiare in pubblico, anche aiutandosi con 15 gtt di lexotan. Io lo farei una volta a settimana, vedrà che la fiducia in se stesso aumenterà e allora potrà ridurre e eliminare le gocce di ansiolitico. Non importa se all'inizio la prova fallirà, è importante affrontare le paure senza motivo.
alessandro gioeli

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per i suoi consigli, gentilissimo, ma non ho capito una cosa, cos’è che mi consiglia di fare una volta a settimana?