Utente
Salve, sono ho 26 anni sono in cura da 4 anni con alprazolam per ansia generalizzata e attacchi di panico.
Durante questo periodo ho affrontato il problema non solo con il farmaco ma facendo terapia per 3 anni.
Ora stando bene da un paio d’anni vorrei ridurre gradualmente l’alprazolam (prendevo 0.25 per 5 volte al giorno) adesso ho iniziato a fare una prima riduzione di 0.25 nel primo mese, e 0, 25 nel secondo mese arrivando a 0.25 per 3 volte al giorno.
Con la seconda riduzione sto sentendo una leggera confusione.
Ridurre ulteriormente mi risulta difficile più per la paura del peggioramento dei sintomi da sospensione o della comparsa di nuovi tipi di sintomi da sospensione.
Mi è stato consigliato xanax a rilascio prolungato.
Può essere una buona metodologia?
È meglio resistere nonostante questa confusione vedendola come fisiologica?
Che differenza c’è tra i due farmaci normale e prolungato?

Ringrazio per l’attenzione

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La sospensione va gestita da uno specialista e non può essere suggerita on line, come da condizioni di servizio.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente
Mi è stato detto dal mio psichiatra che posso fare la sospensione in questi due modi, o ridurre di 0.25 ogni mese, come ho iniziato a fare o prendere 1 mg di xanax RP riducendo con quest’ultimo.