Utente
Salve.
Volevo scrivervi per capire se soffro di un disturbo, se si, di quale si tratta.

Sono una ragazza tranquilla, ma quando mi innervosisco (spesso per cose di poco conto), divento rabbiosa, urlo, e spesso alzo le mani ai miei familiari, pentendomene profondamente in seguito.
Ho 18 anni e quando ne avevo 14 ho avuto diversi episodi di irrealtà dove mi sentivo strana e separata dal mio corpo.
Raramente dopo aver avuto pochissime esperienze di illusioni (o forse si possono chiamare allucinazioni) visive, ogni tanto mi capitano quelle uditive, dove mi capita di distorcere profondamente le parole.
Io mi sento una pazza e molto spesso scoppio a piangere per paura.
Ma ne sono consapevole che non è la realtà ma è frutto della mia mente e ne sono consapevole.
A volte cambio umore ma capita di rado.
Inoltre mi sento una stupida, ho avuto dei genitori che mi hanno sempre fatta sentire una stupida usando brutte parole e ora mi sento sempre inadeguata, meno degli altri e spesso ho il bisogno di sentirmi al centro dell’attenzione perché mi sento sola e ignorata da tutti.
Cerco ripetutamente online come diventare più intelligente e manipolativa perché vorrei sentirmi diversa e non la stupida che sono, ho avuto sempre conoscenze sbagliate che mi hanno manipolata per raggiungere i loro scopi, sono stata tradita, abbandonata e ora vorrei far passare agli altri ciò che ho provato io, sentendomi più furba e sentirmi potente facendo soffrire gli altri.
La mia situazione familiare è molto difficile, fin da piccola ho assistito a brutte liti violente e ora i miei si stanno separando, io sono distrutta.
Secondo voi si impazzisce così o non sono pazza?
Inoltre quando vedo fidanzati per strada penso sia tutto finto e che non ci sia amore, perché non credo più al vero amore appunto dopo che sono sempre stata tradita da tutti.
Secondo voi sono borderline o pazza?
Spero che qualcuno di voi mi dia una sua opinione che non prenderò ovviamente come un consulto medico essendo svolto online dietro uno schermo, e spero non mi scriviate rivolgiti ad uno psicologo,
Perché sinceramente non ho né tempo né voglia di andarci.
Sono impegnata con scuola e lavoro e andandoci mi sentirei davvero una pazza.
Grazie

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Descrive una situazione personale e familiare di disagio e sofferenza, ma non ha tempo e non vuole impegnarsi in una terapia. Poi chiede online se è pazza o no. Se le dicessi "è pazza da legare" o "è completamente sana", che valore avrebbe, cosa cambierebbe nella sua vita in rapporto ai suoi problemi? Se non chiede un consulto medico, cosa cerca, un oroscopo?
Pensa che i suoi problemi non meritino un'attenzione seria e professionale?
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua risposta. Certamente mi sentirei sollevata con una risposta, mi tranquillizzerei, ma al tempo stesso avrei paura di affrontare il problema