Utente
Buongiorno,
da diverso tempo soffro di insonnia.

Sono in trattamento per un disturbo ansioso con Lamictal da 100 mg e Rivotril, 6 gocce prima di dormire.
Col dosaggio di Rivotril maggiore, di 7 gocce riuscivo a riposare, ma rimanevo troppo sedata durante il giorno, così col medico abbiamo valutato una riduzione e un passaggio a 5/6 gocce.
In questo modo l'insonnia si è ripresentata, soprattutto in vista dei turni lavorativi.
Ho provato ad assumere Seripnol chrono, ma non ha funzionato.
Cosa potreste consigliarmi di naturale/nutraceutico che agisca, che mi faccia prendere sonno principalmente e mi assicuri un buon riposo?


Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Innanzitutto la diagnosi non può essere di stato ansioso, la cura è quella di un disturbo bipolare. Chiarisca un attimo di cosa si tratta.
Perché mai la scelta di un farmaco per regolarizzare il sonno deve essere pescato tra i nutraceutici ? Da cosa nasce questa restrizione ?
Inoltre, qui non si possono indicare cose da assumere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
Si parla di temperamento ciclotimico, Dottore, oltre che di stato ansioso.

Non richiedevo un farmaco, ma un integratore, avendo appunto concordato con il mio medico un dosaggio minore di Rivotril e sperando di poter trovare una soluzione naturale o nutraceutica per alleviare la mia insonnia, già curata col Rivotril, che oltre a stabilizzare era stato scelto per questa. Mi domandavo se la melatonina fosse più efficace ad un dato dosaggio, la valeriana, il biancospino.

Sono stata io a richiedere al mio medico la possibilità di qualcosa di naturale e lui mi è stato suggerito ad esempio il Seripnol, che appunto dovrebbe facilitare il sonno, ma non ho trovato buon riscontro.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che cosa deve integrare ? Integratore significa che sopperisce ad una carenza.
Perché una soluzione nutraceutica (naturale proprio non significa niente) dovrebbe essere preferibile ?
MI pare ci sia un discorso teso a trovare cose dal nome "magico", come se ci fosse una reale differenza con un medicinale. "Naturale" è la parola d'approdo, che non ha alcuna definizione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"