Utente
Dottori salve

Sono un ragazzo di 24 anni

Per due anni ho preso En la sera 40gg e 4mg di esilgan per dormire.

Con il tempo ho iniziato a dormire sempre meno tanto che ora anche se prendo una dose molto alta di En non mi fa alcun effetto nemmeno dormire 1 ora.

Le ho dismesse gradualmente per fare una dissuefazione e ora non ne prendo ma con il sonno non so come fare.
Non dormo.

Mi hanno provato a dare le benzodiazepine ma nessuna neanche il tavor fa effetto.

Mi fa dormire solo il sonirem (zolpidem) a dosaggio di 150-180 gocce.

Come mai questo effetto così strano?

Rivolgendomi di nuovo al mio psichiatra con il quale sono in cura per doc e disturbo bipolare 2 con fluoxetina e Entumin mi esitato detto di prendere 59mg di Atarax prima di dormire dicendomi che é antistaminico.

Ma lo stesso non dormo.

Come è possibile.

Allora preso dalla disperazione riprendo le 150gg di sonirem

Ora su internet ho letto del farmaco flumazenil che serve a riequilibrare i recettori.

Dite che potrebbe essere utile nel mio caso?

Il medico di famiglia mi può somministrare il flumazenil?

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
la terapia con prodotti benzodiazepinici andava gestita diversamente nel corso del periodo precedente.

Attualmente risulta una dipendenza franca da tali prodotti e la persistenza nell'uso provocherà ulteriori aumenti di prodotto.

E' utile gestire la terapia in riduzione per poter stabilire una completa disassuefazione da tali farmaci.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Continua a ripetere la stessa questione come se non avesse avuto risposta. Sempre il solito approccio incomprensibile, cioè cambiare il sonnifero, probabilmente un approccio indotto per sua insistenza col medico, non saprei, oppure davvero nella ricerca di una qualche combinazione improbabile da prendere alla sera, come se il problema fosse un sonnifero abbastanza potete.
C'è ben altro da considerare: la diagnosi di fondo, e il fatto che da tempo si verifica un abuso diretto ai sedativi.

Ma sono tutte cose già dette. Se non intende tenerne conto inutile ripetere dei consulti fotocopia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#3] dopo  
Utente
Dottore ho chiesto informazioni sul flumazenil. Nessuno mi ha risposto.

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cioè fa finta di non capire le risposte e ogni volta chiede un dettaglio diverso ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#5] dopo  
Utente
Non le definerei risposte le vostre dottore perché in questo forum molti restano nel vago e quindi è una Non Risposta.
Io cedo che voi abbiate esperienza, conosciate i farmaci quindi motivate le vostre risposte.
Ho chiesto del flumazenil.
Scrivete cosa e6 questo farmaco. Se é utile o meno.
Non continue domande su domande.
É inutile alimentare polemiche.
Rispondete nel merito.
Grazie.

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma ci mancherebbe che Lei si metta a ordinare con quel tono le risposte.

Lei ha ricevuto risposte, a Lei sembrano vaghe, diciamo che non le ha lette.

Ha un problema di abuso di sonniferi, deve esser rivista la cura generale e se mai impostata una cura per questa tendenza all'abuso.
Quello che Lei chiede non ha a che vedere con cure ambulatoriali, e non risolve una tendenza all'abuso. E naturalmente (a scanso di equivoci) non è una cura da autogestire in nessun modo, perché sarebbe estremamente pericolosa.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"