Attivo dal 2020 al 2020
Buonasera a tutti! Non so quanto possa essere utile scrivere in questo sito, ma spero di ricevere qualche informazione in più.
Da circa un mese e una settimana ho degli episodi strani che ovviamente mi costringono a casa perchè non ce la faccio a farmi vedere dalla gente in questo modo e non sono troppo in grado di mantenere una conversazione.
Allora, intanto inizio con i sintomi.
Mentre all'inizio quando ho notato qualcosa di strano, riuscivo a dormire comunque abbastanza bene, ora non riesco a chiudere occhio, ho la testa che mi carbura (anche se non pensa a niente) e non riesco a dormire se non prendo qualcosa.
Le mie giornate non hanno un vero andamento perchè mi alzo la mattina e non riesco a sentire nessun tipo di stanchezza mattutina e la giornata è sempre uguale con lo stesso livello di energia e troppa attività mentale.
Mi scoppia la testa perchè sento che non sento il bisogno di dormire, di riposarmi, di fare niente.
Potrei andare avanti due giorni senza dormire e non so se me ne accorgerei, così come la fame o le sensazioni in generale, è come se non le sentissi più e avessi solo la parte più ''macchinosa''di me che agisce solo in base a ciò che si ricorda e niente finita lì.
Non mi fa piacere vedere niente o mangiare niente, è solo il piacere del ricordo e basta.
Però questa sorta di smania in realtà non si traduce in una grande produttività perchè sono tutti i giorni dalla mattina alla sera sui libri, ma comunque mi ci vuole il doppio del tempo per mettermi in testa qualcosa e anche lì, non ho piacere nel fare niente di niente.
Posso stare 24 ore sui libri e comunque studiare tre pagine alla fine.
Non so come approcciarmi alla cosa perchè è fuori dal mondo, non sentire niente cosi, ma davvero?

Comunque dall'altra parte, anche se nella stragrande maggioranza dei casi la situazione è quella sopracitata, in alcune giornate sono stata con l'umore bassissimo tanto che davvero non mi andava di fare niente o ascoltare nessuno.
Anche se comunque era una condizione preferibile a questa perchè almeno, alla fine, la testa si riusciva a spengere.
Questo in particolare dopo aver dato un esame, i successivi 3-4 giorni sono stata abbastanza bene o almeno ho sentito quel piacevole calo di tensione che mi ha fatto stare tranquilla (anche se comunque non ero me stessa neanche lì).
Pechè si, alla fine il problema è che non mi sento minimamente me stessa.

Quindi, vi chiedo, nei limiti del consulto a distanza, una cosa del genere, che ormai si trascina da più di un mese, di cosa può trattarsi?
Può essere qualcosa relegato alla sfera psicologica oppure ci potrebbe esssere, eventualmente, anche una condizione più forte?
vi ringrazio, ogni commento è ben accetto.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Quando vuole scindere la questione psicologica da una condizione più forte, esattamente cosa intende dire?

Oltre a questa oscillazione di umore neanche tanto repentina ci sono dei sintomi specifici?

Ha una storia psichiatrica per cui ha assunto dei farmaci o ha assunto altri prodotti?


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Per rispondere alla prima domanda, in realtà non sono sicura di cosa intenda e magari nemmeno c'è una differenza,però ecco se è un discorso che può essere relativo ad una cura psicologica e basta oppure potrebbero essere sintomi psichiatrici che vanno relativamente trattati.

L'unico sintomo specifico è l'insonnia forte e il fatto come se mi sentissi sempre super vigile,attenta,quasi sotto cocaina,mi scusi il paragone perchè è anche pertinente. Infatti non è tanto un'oscillazione di umore,ma un discorso di testa che mi sembra possa scoppiare in ogni momento e che non mi ragiona più come dovrebbe.

Nono,non ho mai assunto niente tranne nell'ultimo periodo qualche volta del Daparox su consiglio del medico. Cioè in realtà il medico all'inizio mi aveva consigliato 20mg al giorno ma non riuscivo a reggerli,non mi facevano proprio alzare dal letto. Per questo non l'ho potuta portare avanti. Però alla fine il medico me l'ha date subito senza troppi ragionamenti(letteralmente 2 minuti di colloquio) quindi non so quanto pertinente sia la cura.

[#3] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Ah poi vorrei anche aggiungere come sintomo specifico sicuramente la mancanza di concentrazione e la mancanza di socialità ed emotività correlata.

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Il problema è che la questione psicologica e psichiatrica vanno di pari passo poichè non si può scindere la psiche dal resto del corpo.

L'insonnia può essere un sintomo che può dipendere da diversi fattori incluso il fatto che ha assunto antidepressivi senza una chiara indicazione di qualche genere.

Direi che la situazione va rivista da uno specialista in psichiatria.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#5] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Mi scusi,la ringrazio per la risposta ma gradirei se potesse prendere la situazione in esame tralasciando il fatto degli antidepressivi,perchè li ho presi tipo per 3 giorni e poi un altro giorno e basta,quindi si figuri. Inoltre questi sono sintomi che erano tanto presenti prima che dopo gli antidepressivi,sono sempre stati questi sintomi e non sono troppo cambiati.

[#6]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Allora vuol dire che vanno trattati diversamente non ci sono altre alternative
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139