Utente
Buongiorno.

Ho già scritto un consulto poco tempo fa e avrei altre domande/riflessioni e in generale bisogno di sentire opinioni riguardo alla nostra situazione.

Dopo un paio di mesi, finalmente siamo riusciti a convincere mio fratello a fare la visita psichiatrica.

La dottoressa non ha formulato una diagnosi precisa, tuttavia dice trattasi di paranoia (psicosi) indotta dall'uso troppo frequente e intenso di cannabis.

Ha quindi prescritto una cura che dovrebbe seguire per tre mesi, ma purtroppo mio fratello è molto restio dal assumerla.
Da un paio di giorni è quindi iniziata questa cura.
Insistendo molto riusciamo a fargliela prendere, ma ogni giorno è una battaglia e lui comunque non ne vuole sapere più di tanto.

Il consumo di cannabis è stato molto ridotto, ma ha dei periodi in cui ha forti "craving" per certe sostanze, che lui secondo me vorrebbe usare per "curarsi", però per fortuna non ne assume.

A volte vuole prendere il Lexodan, che gli era stato prescritto mesi fa dal medico di base.

La terapia per lui prescritta è Olanzapina teva 2, 5 una volta al giorno, la sera.
La mia domanda è, può assumere Olanzapina e Lexodan al bisogno?
Questi farmaci possono essere assunti assieme o è sconsigliato?

Oltre alla vista psichiatrica, cosa consigliate per "ammorbidire" la sua resistenza al farsi aiutare e curarsi?
La psicoterapia potrebbe essere utile?

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La terapia va assunta come prescritto in modo continuativo.

La psicoterapia è una scelta non una imposizione di altri.


La pertinenza resta del serd.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la celere risposta.
Certo, la terapia deve assolutamente essere seguita. Lei ha scritto che deve essere seguita in modo continuativo, ciò significa oltre i tre mesi prescritti dalla psichiatra?
Non mi è inoltre ben chiaro la correlazione tra Lexodan e Olanzapina. Può prendere il Lexodan al bisogno o questi farmaci interagiscono ?
GrAzie

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Senza dubbio oltre i tre mesi, forse indicati per il prossimo controllo.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente
In realtà i controlli verranno fatti una volta al mese, quindi tra tre mesi la cura dovrebbe terminare