Utente
Sono un ragazzo di 25 anni e da circa due anni all'improvviso senza nessuna causa avverto sintomi come forte ansia, paura, tachicardia, fame d'aria e sensazione di avere qualche grave patologia neurologica.
I sintomi come ho detto si presentano improvvisamente e durano poco circa una 20 minuti.
All'inizio capitava una volta ogni tanto adesso quasi tutti i giorni e per la paura di stare male ho iniziato a limitare anche la mia vita evitando luoghi affollati viaggi lunghi e tutte le possibili situazioni in cui non ho diciamo la possibilità di essere soccorso velocemente o andarmene per evitare di stare male in pubblico.
Non sono mai finito al pronto soccorso ma informarmdomi su internet e anche parlandone con il mio.
medico di base i miei sintomi sembrerebbero associati appunto ad un disturbo di panico.
Ultimamente però nella mia testa si sta facendo strada l'idea che tutto questo può essere associato a qualche grave patologia come l'epilessia o non so altro.
Leggendo su internet ho visto che in particolare lepilessia in forma lieve può portare sintomi simili agli attacchi di panico.
Mi chiedevo se è possibile che soffro di qualche patologia grave oppure è tutto collegato allo stato d'ansia cronica che ormai vivo da un po?
Sicuramente a settembre chiederò aiuto Andro da uno.
specialista perché non posso più vivere in questa condizione.
Ho sempre rifiutato di andare per una mia personale vergogna (so che è da stupidi ma è cosi).
Spero di ricevere risposte rassicuranti e di non avere malattie serie.
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
TERNI (TR)
VITERBO (VT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Buonasera
già in precedenti consulti le era stato consigliato di consultare uno psichiatra.
Più lei attende e più il disturbo si cronicizza.
Più lei attende e più lunghe e complesse saranno le terapie che dovrà seguire.
Riguardo alla diagnosi differenziale tra attacco di panico e crisi epilettica parziale, lo specialista sarà perfettamente in grado di discriminare. Tenga comunque conto che le epilessie con sintomatologia a tipo panico sono molto rare.
Auguri
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille. Ma secondo lei posso viaggiare o la mia salute è a rischio? Nel caso si trattasse di epilessia parziale ce comunque il rischio di poter avere una crisi epilettica. So di essere paranoico ma vorrei essere rassicurato.

[#3]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
TERNI (TR)
VITERBO (VT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
La rassicurazione le deve venire dal calcolo delle probabilità e cioè: la probabilità che lei abbia una forma epilettica che si manifesta come attacchi di panico è molto molto bassa, sicuramente più bassa della probabilità di avere un incidente stradale (facendo diecimila scongiuri!).
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-