Attivo dal 2020 al 2020
Salve, ho iniziato a soffrire di insonnia a fine luglio a seguito di una vacanza, dove non riuscivo a dormire per cause ambientali ed ho assunto mezza compressa di zolpidem per 10 giorni.
Tornata a Roma ho interrotto l’assunzione di zolpidem e l’insonnia si è ripresentata per tutto agosto, a giorni alterni, con crisi di agitazione durante la notte ed il giorno.
A settembre ho ripreso 1 compressa di zolpidem nella disperazione e mi sono recata da uno psichiatra il quale mi ha detto di continuare zolpidem e di assumere laroxyl 8 gocce e rivotril 3 gocce.
Per 14 giorni di questa terapia sono stata meglio, anche se comunque il sonno è abbastanza agitato non continuativo, con alcuni risvegli.
Dopo 14 giorni di assunzione di 10 mg di zolpidem mi sono iniziata ad allarmare leggendo il foglietto illustrativo che dice che il trattamento non deve superare le 4 settimane, compreso il periodo di diminuzione graduale del farmaco.
Così ho chiamato lo psichiatra esponendogli i miei dubbi, il quale mi ha detto prima di provare a prendere zolpidem a giorni alterni e poi eliminarlo, e quando io ho affermato di non sentirmela e gli ho chiesto se potevo scalarlo gradualmente mi ha detto di prenderne mezza per una settimana e poi toglierlo.
Io non so se mi sento pronta a scalarlo, secondo voi posso prenderne direttamente mezza compressa 5 mg direttamente stanotte oppure tagliare meno la pasticca come per prenderne 3/4?
ho il terrore di riniziare a non dormire, e vorrei avere un periodo ancora sereno poichè il 30 ho un esame universitario, ci sono rischi se continuo zolpidem ancora per un po? almeno fino al 30 settembre? posso provare a prenderne mezza una notte e vedere che accade, ed in caso riprenderne una il giorno dopo finché non sarò più tranquilla?
in ogni caso richiamerò presto il medico ma volevo sentire altri pareri/ rassicurazioni

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
La questione sarebbe però di risolvere la sindrome che è alla base e che comprende l'insonnia. Il discorso delle 4 settimane è perché poi ci si assuefa e l'insonnia può anche peggiorare, oltre a crearsi un vincolo con lo zolpidem.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Grazie della risposta, ma quindi devo scalarlo lo zolpidem? posso prenderne mezza pasticca da stasera? per risolvere la sindrome alla base ( anche se non so qual’é) sto prendendo laroxyl ed ho iniziato la psicoterapia

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
La questione non può essere richiesta on line come da condizioni di servizio.

Il trattamento è deciso dal suo psichiatra anche se c'è da rilevare che se non conosce la diagnosi e parla di "risolvere la sindrome alla base" vuol dire che il tutto è poco chiaro anche dal punto di vista trattamentale.

Il punto di partenza deve essere la diagnosi e conseguentemente le terapie devono essere personalizzate e non generiche.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139