Utente
Gentili dottori,
su prescrizione dello specialista, sto assumendo remeron 30 mg da alcuni mesi per una iniziale depressione, senza particolari problemi e dall'8 novembre Daparox gocce per attacchi di panico la mattina.
Ho iniziato con 1 goccia e ho aumentato di una ogni 3 giorni.
Adesso é il secondo giorno che prendo 6 gocce ma dovrei arrivare a 10.
Contemporaneamente ho ridotto l'assunzione di Ansiolin che mi sedava ma dentro di me avevo comunque un inferno di ansia (ora prendo 2 gocce 3 volte al giorno).
Ho sempre attacchi di panico, non riesco a uscire di casa e non posso stare da solo.
Il daparox mi aumenta la secchezza alla gola, mal di stomaco, reflusso, disfonia, ecc.
che sono tra le cause degli attacchi di panico.
Ho paura che non sia il farmaco adatto a me.
Forse é presto per dirlo ma ho paura che non funzioni.
In passato a questo punto avevo già dei benefici con altri psicofarmaci.
Perfino la notte ho tachicardia e faccio incubi, mi sveglio agitato e stanco.
Dormo solo perché prendo il remeron ma dormo male.
Ho perso peso...180cm per 58 kg.
Ho le braccia deboli.
Temo di non farcela e di morire.
Non credo riuscirei a tollerare un cambio di cura.
Sono disperato e disposto anche a ricoverarmi...ma dove e con quali prospettive non lo so, soprattutto in questo periodo di pandemia per me che sono ipocondriaco.
Le continue notizie sui contagi mi hanno distrutto e fatto arrivare all'esaurimento nervoso.
Vorrei essere monitorato costantemente e tornare a stare un minimo bene.
Prima di prendere il remeron ero depresso, non avevo voglia di vivere a causa della sindrome del naso vuoto.
Dopo il Remeron sono stato meglio per la depressione ma non per l'ansia.
Adesso voglio vivere ma temo di non farcela.
Mi sento un peso per i miei genitori ma senza di loro non riesco a stare...la psicoterapia non mi aiuta.

[#1]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Per quanto concerne l'effetto della paroxetina sugli attacchi di panico, ma anche sulla depressione, deve aspettare, perchè ancora troppo presto per poterne avere beneficio.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio, spero allora che funzionerà in futuro. La mia paura é che non funzioni ma cerco di essere fiducioso.