Disturbo di panico, ansia e ipocondria

Buongiorno, sono un ragazzo di 22 anni, soffro di disturbo di panico, ansia e una marcata ipocondria da circa tre anni.
Sono stato curato con escitalopram 10mg per questi ultimi tre anni, purtroppo causa coronavirus ho avuta una marcata ricaduta con frequenti attacchi di panico, elevate quote d’ansia durante il giorno e la notte e pensieri ossessivi di morte con ossessione e ansia nel misurare la temperatura.
Mi sono rivolto ad uno psichiatra che mi ha cambiato terapia togliendo escitalopram ed introducendo: Eutimil 20mg, Frontal 0.25 X3 al D, Serenase 3 gocce alla sera.

Assumo la terapia da un mese.
I primi 15 giorni forse per la brusca interruzione di escitalopram e l’introduzione di paroxetina stati peggiori con stato confusionale e elevate quote di ansia, pensieri di morte.
Adesso dopo un mese mi sento relativamente bene, lo psichiatra mi vedrà a fine mese.

Purtroppo però continua l’ossessione di avere la febbre e la sua misurazione con un’ansia assurda e crisi di pianto.
Ce la probabilità che lo psichiatra mi aumenterà Eutimil a 40mg dal momento che la sintomatologia non è regredita completamente?
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta, Psicologo 33,6k 822 50
La probabilità di variazione non è calcolabile sulla base del suo sospetto.


Deve attendere il controllo e si vedrà.



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ho il controllo a fine mese.
Nel frattempo cosa posso fare per calmare questa compulsione della misurazione della febbre che mi apporta un sacco di ansia?
La misuro 15 volte al giorno.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta, Psicologo 33,6k 822 50

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa