Assumere seroquel, pur facendo attività fisica come corsa ad alta intensità e palestra,si rischia?

Assumo seroquel, per aver subito un trauma post tumore osseo, ero un atleta e adesso ho delle limitazioni, tutto è iniziato con insonnia e pensieri accelerati e rimuginanti, ho iniziato terapia con seroquel per dormire bene e stare tranquillo dosaggi 300mg, ora 50-100mg, essendo ancora un atleta (di corsa) faccio circa 70km a settimana tra corse veloci, di fondo e camminata, mantenendo un fisico scolpito cioè a peso norma, mangiando bene e in quantità giuste per le mie necessità...il farmaco può comunque predisporsi a diabete e malattie metaboliche, ovvero cambiando il mio fisico nonostante uno stile di vita esemplare?
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,3k 846 225
Il diabete non dipende dallo stile di vita, se mai ne risente. La base su cui si verificano certi effetti probabilmente è legata ad una componente genetica, oltre che ad un generico effetto del farmaco. I parametri metabolici possono essere verificati facilmente.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi se geneticamente non sei predisposta, il farmaco non dovrebbe aumentare il rischio, credo che sicuramente l'alimentazione incida molto sul diabete, e anche l'attività fisica può aiutare, ovviamente non esclude la possibilità di rischio come in tutto. Ciò che vorrei chiarire è se il seroquel può farti venire diabete e altre malattie metaboliche pur mantenendo una buona composizione corporea e facendo le varie analisi ( come lei ha scritto) che se nella norma, credo che siano la risposta palese che non c'è rischio.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,3k 846 225
Le analisi non servono a non far venire il diabete, servono a controllare.
Il corpo è sotto il controllo di fattori esterni e interni. Un diabetico può controllare meglio il diabete utilizzando questi fattori esterni, come l'alimentazione o l'esercizio fisico, ma ciò non toglie che rimane diabetico.
Quindi, oltre il generico ragionamento del rischio che però in linea generale non è alto, non c'è altro da considerare sostanzialmente. Se non che queste modifiche sono in genere anche visibili dall'esterno per l'alterazione della composizione tissutale.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Utente
Utente
Perfetto, sono d'accordo con lei, le analisi ovviamente per controllare e non prevenire(mi sono espresso male), gli antipsicotici atipici quindi potrebbero ma come non potrebbero, anche il non dormire la notte potrebbe creare altre patologie altrettanto grave se non addirittura la patologia stessa per il quale il farmaco viene somministrato, quindi inutile preoccuparsi in poche parole.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,3k 846 225
Il non dormire la notte potrebbe creare patologie gravi ? In che senso ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#6]
dopo
Utente
Utente
Nel senso che senza seroquel dormo poco e spesso mi capita di non dormire, pensieri veloci e spesso contraddittori, altri sto bene in base a come svolgo le mie giornate....la mia patologia si aggrava in base se arrivo a fine giornata soddisfatto oppure no, anche se lo psichiatra ancora non ha saputo definirmi quale patologia io abbia, so solo che ne ho passate di brutte sia in infanzia che da ragazzo, e lo sport mi ha sempre aiutato molto difatti ora è la mia materia di studio (scienze motorie), ma non sempre è l'unica soluzione in quanto rimugino sul passato, e mi capita di non godermi il presente e anche la terapia per me è difficile da seguire con serenità in quanto sono un atleta e ci tengo anche al fisico sia come funzionalità e salute sia come estetica, ma so anche che non basta avere un corpo sano e prestante, bisogna stare bene anche emotivamente......e la psichiatra spesso viene un po' dubitata dalla maggior parte delle persone, in quanto si pensa che ci si vada solo se si sta male male oppure si demonizzano i farmaci per i loro effetti indesiderati, ma c'è da dire che io con questi dormo tutti i giorni e nonostante non ho mai avuto un padre, e mia madre ha tentato il suicidio con me in braccio lanciandosi da due piani, che ricordo come se fosse ieri....e poi sempre a seguito dell'incidente che mi ha riportato il trauma all'anca sx che tuttora mi porto dietro...per motivi vascolari si è creata anche una cisti aneurismatica all'omero sx proprio nel momento (20anni) in cui stavo meglio ed ero più sereno, tutto ciò mi ha riportato non solo indietro ma ho anche iniziato a non dormire.....avere allucinazioni di notte sotto il periodo di oppioidi per non sentire il dolore della cisti aneurismatica che spaccava l'omero, e dopo un anno con un tutore continuamente, intervento di trapianto con tibia e perone di osso di banca....., e nonostante adesso mi sia ripreso....fisicamente, psicologicamente anzi di pancia proprio (emozioni), ho un trauma....che somatizzo con agitazione e insonnia.....e tutto questo di certo bene non fa e spero che potrò migliorare (ho solo 24 anni)
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,3k 846 225
Ho capito. Non è che non dormendo vengono fuori i disturbi. O meglio, anche. Ma il sonno così come altri tipi di sintomi anticipano il resto, per cui precedono il presentarsi poi dell'insieme di sintomi umorali, ansiosi, o di altra natura. I farmaci "per dormire" quasi mai sono per dormire, sono per la diagnosi, e anche eventualmente per favorire il sonno, che non è la stessa cosa in tutte le malattie.
Questo è un farmaco che si usa solitamente in alcuni tipi di disturbi psichiatrici. Il perché della scelta può anche riguardare una sua azione sedativa o di induzione del sonno. Non posso dire di più sulla diagnosi, a volte il fatto che un farmaco del genere abbia funzionato può orientare esso stesso verso la diagnosi.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#8]
dopo
Utente
Utente
Eh sì effettivamente il sonno è una conseguenza, e se il farmaco mi fa dormire e stare più tranquillo sicuramente la diagnosi sarà quella.Eh no non può darmi una diagnosi tramite un testo scritto, la ringrazio per le risposte. Cordiali saluti.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa