Come si fa a capire se una persona è affetta da schizofrenia ? quali sono i sintomi ?

Credo di essere affetta da schizofrenia.

Credo di avere seri problemi di comunicazione in entrata ed in uscita, verso le persone.

Sono stata da un paio di psichiatri e mi dicono "altro"... sento che glissano l'argomento o le domande "potenti" o "illuminanti" (per me).

Ormai questa idea è radicata, ma non riesco a trovare alcun blog o forum dove siano descritti in maniera chiara e comprensibile, i sintomi di questa malattia, nè comprendo perchè nessuno voglia parlarne apertamente.

Qualcuno, mi ha perfino detto che sono particolarmente efficace nella comunicazione, mentre io, a volte, ho la sensazione di mettere le persone in imbarazzo per qualcosa che faccio e che a me sembra normale.
Lo capisco dalle loro espressioni, "costernate"...
Mi sono innamorata, in maniera intensa, e nonostante abbia avuto la netta sensazione di suscitare un profondo interesse nell'altro, non siamo mai andati oltre sguardi languidi ed un eloquente corteggiamento.

Non capivo perchè lui non si facesse avanti, finchè non mi sono imbattuta, per caso, in un trafiletto che parlava di una persona, innamorata di una schizofrenica, che descriveva le sue paure e timori.
E l'impossibilità a starci insieme.

Da lì, mi si è aperto un mondo...

La mia domanda è semplice: è veramente impossibile vivere e condividere la vita con una persona schizofrenica, come scriveva quel ragazzo?
Se sì, perchè?
Quali sono le cose che fa una schizofrenica per rendere impossibile l'essere amata e condividere i propri sentimenti e la convivenza con una persona?

Sapete di qualche coppia mista, "schizofrenica con persona normale" in cui sia stato possibile vivere una quotidianità e dare spazio a sentimenti reciproci, anche profondi e duraturi?

Mi sento confusa.

Help!
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,3k 847 225
Mi scusi, ma perché si interessa di schizofrenia. Le avranno fatto una diagnosi, non è che glissano, è Lei che probabilmente insiste con le domande intorno a questa sua fissazione. Non è che questo è un criterio per spostare l'argomento di discussione con il medico dal problema che ha al problema che rappresenta l'oggetto della sua fissazione.
Che cura le hanno indicato.

"Ormai questa idea è radicata, ma non riesco a trovare alcun blog o forum dove siano descritti in maniera chiara e comprensibile"

Inevitabile conseguenza di due cose. Primo, se non fossi medico, probabilmente molte descrizioni di malattie avrebbero poco senso e non saprei esattamente di che si parla. Secondo: più uno si fissa e meno trova chiare e soddisfacenti le risposte, andando a cercare chissà quali descrizioni.

Lei descrive un sintomo fondamentale: fissarsi sulle proprie funzioni mentali e comunicative. Se mai si informi su cosa voglia dire questo.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Ok.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa