Utente
Buon giorno,non so se questo è il post giusto ma avrei bisogno di un consiglio.Mia figlia che fa 11 anni il prossimo mese non ne vuole sapere di dormire da sola in camera sua,vuole dormire sempre con me nel lettone e a mio marito tocca sempre andare in camerina,io ho provato in tuttti i modi a fargli capire che è grande e non può dormire con noi ma lei se si addormenta nel suo letto durante la notte viene da noi e se invece la sera è sempre sveglia va direttamente a dormire nel lettone,ieri sera le ho spiegato che doveva dormire da sola è andata in camera sua e dopo un pò a cominciato a piangere che lei non riusciva a dormire da sola e così fa sempre.La cosa strana è che lei siccome va spesso a sciare lontano dorme spesso fuori casa, senza di noi e non fà capricci,dorme con le sue amiche.Durante queste vacanze siamo andati via in camper abbiamo portato un'altra bimba e mia figlia a dormito da sola,anche se abbracciata a un bambolotto,non crede che sia molto infantile questa cosa?io l'ho sempre abituata a lavarsi vestirsi da sola per renderla autonoma,a scuola va molto spesso in bici da sola,ma se deve stare in casa da sola ha paura e non ci stà.Se deve andare a comprare qulcosa in un negozio ci va ma ha molta insicurezza e non gioca con nessuno se non vengono a chiamarla,preferisce i ragazzi della sua età e meglio se sono più piccoli,si ingelosisce facilmente sopratutto se a giocare sono in tre,in casa è molto affettuosa ma allo stesso tempo strafottente e quando esce fuori invece sempre un gattino impaurito,è timida e se qulacuno gli fa qulache domanda risponde sotto voce e se gli fanno dei complimenti ride,come se volesse nascondere la sua timidezza,anche quando a scuola fa le recite mi tocca dirle spesso di non ridere e parlare ad alta voce,cosa che non fa,infatti le insegnanti mi hanno detto che lei non alza mai la mano anche quando le cose le sa,preferisce non intervenire nei discorsi e sceglie le persone meno forti per farci amicizia perchè benchè fosse timida non vuole essere comndata da nessuno.E' molto testarda e se dice di fare una cosa la fà ma se ha detto di no è un casino,io non so più come fare,se essere più dura o aspettare che cresca con il suo tempo,certo che a me non sembra normale che a 11 anni non si riesca a dormire da soli.Secondo il quadro che Le ho illustrato è molto infantile? come dovremmo comportarci con mio marito?a un'altra cosa lei non accetta molto di sbagliare,esempio se cade a sciare o in pattini e gli altri ridono lei si arrabbia molto invece di riderci sopra,questo anche se sbaglia qulacosa a scuola
Aggiungo che lei ha avuto e, secondo me anche ora pur in modo lieve problemi di dislessia è sveglia e a scuola va bene e una cosa che le insegnanti mi hanno detto di non dare mai ordini alla bimba ma chiedere tutto come un favore e lei fa tutto,ma sarà io ho provato con loro ha funzionato ma con noi non funziona molto. Ha solo problemi di lettura a voce alta,ascolta molto.Ptrebbe darmi qualche consiglio? Cordiali s

[#1]  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
MARTINA FRANCA (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
(..)La cosa strana è che lei siccome va spesso a sciare lontano dorme spesso fuori casa, senza di noi e non fà capricci,dorme con le sue amiche.(..)

gentile signora, il timore della ragazzina di rimanere sola, ma solo nella situazione domestica, può essere il sintomo di un disagio che lei prova nel contesto famigliare. Una protesta, una comunicazione ecc., possono essere alla base di questo comportamento. Una consulenza famiglare potrebbe farvi venire a capo della situazione.
saluti
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2]  
Dr. Daniel Bulla

52% attività
16% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
MILANO (MI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile Signora,
cosa succederebbe se suo marito si stufasse di andarsene in cameretta a dormire? E cosa succederebbe se sua figlia trascorresse un'intera notte piangendo?

Il problema purtroppo è che un po' tutti, alla fine, avete fatto cerchio intorno alla ragazzina ("bambina" a 11 anni?).

Sicuramente tutto questo è sintomo di un malessere generale, forse dell'intero nucleo famigliare. Infatti non è normale che un marito dorma separato dalla moglie, non crede?

Ma le mie sono solo supposizioni, perchè da qui èdifficile darle una risposta concreta.

Provi ad interpellare una Neuropsichiatria Infantile della vostra zona di residenza, e fissate un colloquio.

Un'ultima cosa: ho la sensazione che Lei tenda un poco a sentirsi in colpa quando parla di Sua figlia, magari però mi sbaglio.

Non si preoccupi troppo, però, mi sembra tutto sommato una situazione risolvibile.
Cordialmente

Daniel Bulla

[#3]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
SIGNA (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Gentile signora, effettivamente 11 anni sono un po' troppi per buttar fuori il babbo e dormire nel lettone.

Il suggerimento delle sue insegnanti mi lascia un po' perplesso: sua figlia è già praticamente un'adolescente, e se non state riuscendo a "tenerla a bada" a 11 anni, s'immagini a 14 o 15. Dire sempre di sì è qualcosa che forse può permettersi un insegnante, certamente non un genitore.

Questo non vuol dire che dobbiate passare alle maniere forti, ma che se finora non siete riusciti a ottenere che dorma nel suo letto, da sola, sarebbe opportuno che chiedeste una consulenza. Vi suggerisco uno psicologo/psicoterapeuta a indirizzo strategico, che dispone di tecniche standard per risolvere problemi di questo tipo. Sarebbe opportuno che vi recaste insieme, lei e suo marito, dallo specialista.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#4] dopo  
Utente
Ringrazio tutti i medici che mi hanno fornito una risposta,il fatto che io mi senta un pò in colpa è reale infatti io dal mio punto di vista avevo sempre detto che i bambi9ni dovevavno dormire da soli,ma dopo molte notti passate in bianco ci siamo dovuti arrendere,il rapporto con mio marito è ottimo siamo sposati da 18 anni dopo 8 anni di fidanzamento,anche lui non tollera che lei dorma nel lettone però anche lui dopo diverse notti insonni si è arreso,cmq cercherò di seguire i Vostri consigli,forse l'abbiamo viziata troppo e i suoi sono soltanto capricci,ma devo dire che è molto insicura di se stassa infatti quando siamo fuori lei non si stacca mai da noi,o sta per mano mia o con mio marito e quando rientriamo riprende sempre la sua bambola,io sono preoccupata ma forse dovrei essere più dura
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente
Rileggendo attentamente i Vostri interventi credo che la linea dura servi a poco e poi sinceramente non ne saremmo capaci,forse dovremmo rivolgerci veramante a chi ha più competenza di noi,fare i genitori è sempre molto difficile si cerca di fare per il meglio poi non si sa mai se le scelte fatte sono quelle giuste Ringrazio di cuore tutti i medici intervenuti
Cordilai saluti

[#6]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
SIGNA (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
È esattamente ciò che stavamo cercando di trasmetterle. E ha ragione, fare i genitori è una vera e propria sfida.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#7]  
Dr. Daniel Bulla

52% attività
16% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
MILANO (MI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Esatto, Signora, certo che la linea dura non riuscite a farla, altrimenti l'avreste fatta da un bel po' di tempo!

Per questo (ed anche per le insicurezze di cui parla relative alla figlia) le ho consigliato una visita presso una NPI.
Cordialmente

Daniel Bulla