Utente
Buongiorno
Soffro di attacchi di panico specialmente quando sono fuori di casa e in posti in cui c'è molta gente. Sono stata dal neurologo per dei mal di testa che a sua volta mi ha mandato da una psicologa con diagnosi di sindrome ansiosa. La psicologa mi ha insegnato delle tecniche di rilassamento molto blande direi...Il mio medico in passato mi aveva prescritto una cura a base di Compendium per 2 settimane e direi che stavo meglio.
Il mio unico problema è quello di aver paura di svenire da un momento all'altro e questo pensiero mi provoca l'attacco di panico in cui ho fiato corto, capogiri e abbassamento della vista. Soprattutto questo ultimo sintomo mi spaventa tantissimo perchè so che un primo sintomo dello svenimento è proprio quello dell'annebbiamento della vista! La mia domanda è quindi si può svenire per un attacco d'ansia? Cosa devo pensare per tranquillizzarmi?
So che dovrei parlarne con la mia psicologa però ora purtroppo è assente da molto tempo per convalescenza e mi serve aiuto!!
Grazie per l'attenzione

[#1]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Gentile ragazzo, le tecniche di rilassamento possono non essere la cura migliore per ansia intensa e panico. Dovrebbe senz'altro parlarne con la sua psicologa, ma dovrebbe anche considerare che per questi disturbi la cosa migliore è rivolgersi a uno specialista, che può essere uno psicologo/psicoterapeuta, che utilizzi forme di terapia brevi e specifiche per l'ansia.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it