Masturbazione complessa

Salve sono un ragazzo di 20 ed ho un problema molto complesso con la masturbazione.
Per descriverlo si avrebbe bisogno di molto tempo e non so se qui si potrebbe farlo.
Riporto il testo che anche scritto in modo confuso potrebbe far capire il problema che ho scritto ad altri psicologi ma che non mi hanno risposto per cui chiedo una vostra risposta.
Ciao sono un ragazzo giovane che si sente disperato nello scrivere questa richiesta,ma vorrei avere dei pareri su come affrontare tale problema.
Da ragazzino nell'età di 10 anni come molti ragazzi ho incominciato a scoprire la masturbazione che apportava a se stessi un'atto di piacere.
Nel seguito nell'eseguire questa pratica avvertivo un senso di stanchezza che a lungo andare ha creato un vero problema.
Eseguivo la masturbazione non nel modo in cui lo scoperta ma in un'altro modo quellodi cercare di smettere eseguendola cercando di convincere il mio cervello che avevo smesso in quanto reduce da questo senso di stanchezza pensavo che questa pratica stava distruggendo il mio cervello.
Questo ha generato un problema di depressione più grande di me,non riuscivo ad affrontare le attività in quanto deciso che se non avessi smesso non avrei potuto affrontare le attività come ero prima e che affrontandole con il problema non sarebbero state affrontate come prima.
Questo processo si è svolto per due anni,ho ancora questa depressione che ha cambiato il mio modo di essere, non affronto la masturbazione cercando di smettere nel momento del piacere(quando la eseguivo se nel momento del piacere non stavo pensando a qualcosa che non eccitasse avrei dovuto riprendere la pratica pensi un pochinocome mi ero ridotto,nei miei panni a credere che questa pratica facesse del male per smettere completamente eseguivo questa pratica in questo modo),come facevo prima,ora ho sempre quel punto fisso in mente che non sto bene che la causa è stata la masturbazione con le vicende passate.
Quando la eseguo normalmente non mi sento soddisfatto,ho il punto fisso che c'è qualcosa che non va.
Non riesco a vivere normalmente,si è generata una sorta di dipendenza cui non riesco a venirne a capo.
Lei mi potrebbe rispondere se crede che possa danneggiarla non la esegua,non mi sentirei realizzato.
Possedevo una buona memoria,la capacità di memorizzare era abbastanza buona,attualmente dimentico un ragionamento,poi ritorna ma non so da dove sia partito o almeno non ne ricordo la costruzione,sono molto confuso,e avverto questi disturbi di memoria,non so come guarire da questa depressione,spero che la mia richiesta venga accettata e che mi sia data qualche informazione su quali sono i passi da svolgere perchè non mi sento bene e non riesco a svolgere le attività come facevo una volta con grande memoria e lucidità,ora non riesco a stare bene,la mia ttività è quella che dopo ricordare qualcosa ricostruire da dove è iniziato ? perchè mi è venuto in mente quel ricordo e cose del genere il giorno ?,alcune volte penso che con la crescita si sia eliminata una parte della memoria per arrivare a questo punto e anche nei momenti prima di addormentarmi e lungo rimembrare cercando di ricordare come è iniziato un qualsiasi ricordo,mi sento stanco,incapace di risolvere il problema.
Non riesco a ritrovare me stessoad esempio prima nel trattare le cose applicavo quel senso di conservarle bene di essere un pochino fissato e di ricordare tutti gli avvenimento che riguardavano quella determinata cosa per tenerla correttamente,ora mi lascio andare e anche con le cose non ho lo stesso rapporto di prima se non alcune volte.
Se non stato chiaro,chiedo che mi venga chiesta una spiegazione della richiesta ,spero di poter riuscire s spiegare meglio il problema.
Spero che mi venga dato un riscontro da una persona competente in questa materia,cercando di superare il problema attraverso alcuni passi per affrontare nel miglior modo il problema e che portino alla perfetta guarigione.
Dopo questa sipegazione aggiungo che avevo un ottima memoria e un ottima lucidità non mi riconosco sono sempre confuso faccio molte domande cui prima mi rispondevo.
Mi perdo nei ragionamenti che ora sono più contorti e io non sono come prima mi ricordavo veramente tutto sia di quello che apprendevo sui libri che nella vita quotidiana prendo degli integratori precisamente acutil multivitaminico ma il problema non è cambiato perchè non ho fatto bene quella pratica.
Mi confondo quando cerco di cambiare una frase cambiando la disposizione dei termini e perdo quello che volevo dire.
Ho fatto degli esercizi per la memoria mi hanno detto che avrei potuto fare qualcosa di più,che ho una buona memoria di lavoro e concentrazione ma che non possono rimanere inalterate che bisogna esercitarle,prima lo esercitavo molto bene ma stavo bene ora no.
Non riesco a ritrovare me stesso,e non ricordo come ero e essere come ero,ora c'è la ragione prima la memoria aiutatemi.
non sono padrone delle mie conoscenze non mi ricordo come facevo certe azioni per essere come ero,forse perchè la mia concentrazione è sul problema e non riesco a ricordare come ero.
Chiedo soltanto di ritornare ad avere una memoria come quando stavo crescendo nel suo corso come se fossi cresciuto con la memoria normale che avevo e adesso senza questo problema avrei e avrei avuto una memoria buona.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta, Psicologo 33,6k 822 50
Gentile utente,

la complessita' dell'argomento e la lunga trattazione che ne ha fatto necessitano di un confronto diretto con un medico che possa valutare le condizioni disfunzionali in merito al problema soprattutto di tipo psichico che posso generare o essere generate dal problema.
Si rivolga ad uno psichiatra della sua zona.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
Mi aiuti lei,mi dica se posso effettuare un test per vedere se la memoria è apposto.
Anche se non penso al problema nella mia mente c'è il pensiero o fissazione che sia che le azioni non vengono compiute come una volta come quando è incominciato.
[#3]
Dr. Daniel Bulla Psicologo, Psicoterapeuta 3,6k 207 56
Gentile Utente,
i test per la memoria ci sono, ma solitamente vengono disposti per verificare un'ipotesi diagnostica, cosa impossibile via mail.

Io partirei inizialmente contattando il medico curante per capire quali accertamenti effettuare.

Poi mi sembra vi siano diverse cose a livello psicologico che andrebbero approfondite, tra cui il suo rapporto con la sessualità. In questo non credo lei troverà difficoltà, vista comunque la buona capacità di esprimere i propri sentimenti

Cordialmente

Daniel Bulla

dbulla@libero.it

Cordialmente

Daniel Bulla

[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta, Psicologo 33,6k 822 50
Gentile utente,

con il termine psichico intendevo far riferimento a condizioni di tipo psicologico che possono essere presenti per il suo disturbo.


Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
[#5]
dopo
Utente
Utente
Chiedo solo di ritornare come ero prima,da cosa ha capito il modo di esprimere i sentimenti.
Il rapporto con la sessualità è normale,mi dica quello che vuole sapere ed io cerco di rispondere.
Per eseguire la prima pratica per guarire non ci riesco molto bene.
Forse ad aumentare il problema è stato il fatto che non ho avuto ancora rapporti sessuali prima non pensavo.
[#6]
Dr.ssa Roberta Cacioppo Psicologo, Psicoterapeuta 340 12 2
Gentile utente,

le consiglio anche io di rivolgersi al suo medico di fiducia per iniziare almeno a circoscrivere il problema da lei riportato.

La sua mail è piuttosto confusa in alcuni passaggi. Ha scritto di masturbazione e di problemi di memoria: lei li collegherebbe in qualche modo? Ha scritto abbastanza diffusamente di entrambe!

In ogni caso via mail non è sicuramente possibile consigliarle una prassi da seguire, o poter valutare il suo funzionamento cognitivo. Ci vuole uno specialista a cui lei si possa rivolgere personalmente e a cui possa spiegare con chiarezza qual è il suo disagio e come mai sta chiedendo un aiuto.

Cordialmente,

Roberta Cacioppo
r.cacioppo@psicologia-milano.it

Roberta Cacioppo - Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa clinica -
www.psicoterapia-milano.it
www.sessuologia-milano.it

[#7]
dopo
Utente
Utente
Credo di aver perso una buona parte della memoria,non ricordo le cose della memoria breve in quanto continuamente tutto il giorno è un ricordare di quello che penso che mi sfugge e non sono sereno,a questi ricordi mi vengono in mente altri ricordi che ho pensato in altri giorni vicini a questo.
Ho utilizzato sempre un integratore per il fosforo credendomi che poi sarei potuto guarire facendo quella pratica con la memoria a posto ma ancora sono così.
Non so come fare per sapere se nel cervello è tutto a posto,se è rimasto tutto com'era anche con questa masturbazione,ho fatto un test di memoria è il risultato è stato che ho una buona memoria di lavoro ma prima era migliore,prima pensavo a tutto ora il cervello si stanca.
Poi con questo problema ho fatto le azioni quotidiane,fissandomi su altre su quelle che penso,ma da qualche giorno mi fisso sulle azioni più semplici e non mi ricordo alcune cose.
Ho bisogno di qualche integratore ho perso la memoria ?.
Dite una vostra risposta che può aiutarmi.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa