Utente
salve.. penso di essere afflitto dall ansia da prestazione poiche da quasi un anno non riesco ad avere rapporti con la mia ragazza. Dato che e la mia prima ragazza e non ho mai avuto altri rapporti di nessun genere la prima volta che ci abbiamo provato e ho fallito e stato un duro colpo per me talmente difficile da affrontare che ogni volta che ci proviamo finisce sempre allo stesso modo. Sia chiaro che non penso di avere dei problemi fisci poiche con rapporto orale raggiungo l erezione ma appena cerco di mettere il preservativo la perdo. Come dettagli aggiuntivo vi e il fatto che lei e piu esperta di me dato che ha gia avuto altri rapporti sfurtunatamente con una persona di mia conoscenza ora credo che mi abbia infastidito molto questo e che ne sia la causa.

[#1]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
alle prime esperienze sessuali, è molto frequente essere colti dalla paura di non fercela, che spesso crea le condizioni psico-fisiche affinchè la disfunzione si manifesti, una sorta di profezia che si auto realizza.
Le suggerirei di rivolgersi ad un sessuologo clinico, al fine di effettuare qualche colloquio di counseling psico-sessuologico, per decondizionare l'ansia, la paura della paura e per ricevere qualche informazione in più sulla sua sessualità.
Stia sereno, sono condizioni facilmente e velocemente rislovibili.
Auguri.






www.valeriarandone.it
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo,
dal momento che ciò che in questo momento ti impedisce di vivere serenamente la sessualità è in realtà un problema assolutamente risolvibile, varrebbe la pena contattare personalmente uno psicoterapeuta.
Da ciò che scrivi e considerata la tua età è verosimile pensare che si tratti di un ansia situazionale (ciò va tutto bene con un rapporto orale), ma c'è qualcosa che ti "turba" un po' con questa ragazza e con il suo passato.


In un setting strutturato e protetto avresti modo di capire cosa realmente non va, cosa ti succede e cosa farne del fastidio legato alle storie precedenti della tua ragazza.

In bocca al lupo
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#3]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
>>> talmente difficile da affrontare che ogni volta che ci proviamo finisce sempre allo stesso modo.
>>>

Gentile ragazzo, quali che siano state le cause del tuo problema, adesso, continuare a metterti alla prova in questo modo contribuisce solo a mantenerlo in vita. È possibile di solito sbloccare velocemente questo tipo di situazioni, attraverso l'aiuto psicoterapeutico adeguato.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#4] dopo  
Utente
vi ringrazio molto del tempo che mi avete dedicato e dell vostre risposte molto esaudienti ma mi sorge automatico il interrogativo: e possibile risolvere questo problema senza l aiuto di uno psicoterapeuta ? cioe relazionandomi meglio con la ragazza in questione ?? grazie in anticipo

[#5]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Questa è una richiesta paradossale che ci viene fatta abbastanza spesso: "Le chiedo un aiuto: come posso fare a meno del vostro aiuto?"

Puoi anche riuscirci da solo, ma non possiamo suggerirti da qui come fare, perché non sarebbe corretto né appropriato. Se la situazione non si sblocca da sé, devi consultare lo specialista.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#6] dopo  
Utente
grazie mille di tutto e scusate l ultima richesta

[#7]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Nessun problema, tranquillo.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#8]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo, c'è qualcosa che ti frena nella richiesta di aiuto direttamente allo specialista. Ed è comprensibile.

Però è il momento di affrontare anche questo ostacolo. Qualunque cosa sia in questo momento ti impedisce di risolvere il problema e di vivere meglio.

Prova a pensare a cosa potrebbe essere.

Saluti
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#9]  
Dr. Willy Murgolo

24% attività
0% attualità
16% socialità
DUINO-AURISINA (TS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009

Caro ragazzo in ansia, così concludi:

<<Come dettagli aggiuntivo vi e il fatto che lei e piu esperta di me dato che ha gia avuto altri rapporti sfurtunatamente con una persona di mia conoscenza ora credo che mi abbia infastidito molto questo e che ne sia la causa.>>

Non é strettamente necessario rivolgersi immediatamente ad uno Specialista. A me sembra più che legittimo tentare di uscire da questa situazione da solo. Almeno in prima battuta. Certo, consultando uno Psicologo-Psicoterapeuta la situazione potrebbe sbloccarsi più velocemente. Ma questo solo in teoria. Infatti, non dobbiamo dimenticare che il sintomo, qualunque sintomo, e quindi anche il tuo, non va considerato una malattia , ma bensì una segnalazione che da qualche parte dentro di te c'é qualcosa che non gira bene.

Solo a titolo di esempio, ritengo interessante la tua considerazione sulla probabile causa di questo disagio.
Allora, da questo punto di vista, piuttosto che tentare di liberarsi dal sintomo, che dopotutto cerca di aiutarti a cogliere il nesso tra causa-effetto, la cosa migliore da farsi é sicuramente non agire da solo. Intendo dire che queste cose si affrontano insieme. Insieme alla tua ragazza o, se non bastasse, insieme ad uno specialista.

Il funzionamento della sessualità é semplice quanto delicato. Basta un nonnulla perchè il meccanismo si inceppi. Il fatto poi che con il rapporto orale il problema non si presenta depone per una situazione che comunque va affrontata in senso dinamico. Intendo dire, che se decidessi di affidarti ad uno Specialista, la mia opinione é che il medesimo dovrebbe "operare" in senso "dinamico", cioè a dire, non occuparsi solo su come cancellare il sintomo, fatto che complicherebbe le cose, ma affrontare la questione in un'ottica, come dicevamo, causa-effetto.

Se hai bisogno di altri chiarimenti sono qua.

Per il momento, cari saluti, nella certezza che tutto si risolverà.
Dr. Willy Murgolo
Psicologo-Psicoterapeuta
Ipnosi Clinica-Sessuologia

[#10] dopo  
Utente
vi ringrazio tutti dei consulti. vorrei aggiungere il fatto che nel momento in cui si sta per compiere l atto sessuale mi blocca solo ed esclusivamente il preservativo poiche comporta l interruzzione di una stato di eccitazione e perdo l erezzione. grazie in anticipo

[#11] dopo  
Utente
vi ringrazio tutti dei consulti. vorrei aggiungere il fatto che nel momento in cui si sta per compiere l atto sessuale mi blocca solo ed esclusivamente il preservativo poiche comporta l interruzzione di una stato di eccitazione e perdo l erezzione. grazie in anticipo

[#12]  
Dr. Willy Murgolo

24% attività
0% attualità
16% socialità
DUINO-AURISINA (TS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009

L'uso del profilattico si giustifica per due esigenze ben precise. Protezione da eventuali contagi e protezione da gravidanze indesiderate. Se il tuo problema si riferisce alla seconda esigenza, allora credo proprio che le tue difficoltà verranno superate, scegliendo un anticoncezionale che non sia il preservativo. Pillola, spirale, ecc...

Sarà sufficiente che la tua ragazza si rivolga ad un ginecologo per essere istruita sul da farsi.

Cordialità.
Dr. Willy Murgolo
Psicologo-Psicoterapeuta
Ipnosi Clinica-Sessuologia