Utente
Salve mi chiamo Salvatore ho 23 anni e sono fidanzato con una ragazzi di 20
anni da 6 mesi circa.
Ho un grosso problema che mi rende molto ansioso e nervoso. Quando abbiamo
rapporti sessuali, l'erezione è presente nei preliminari, nei rapporti orali,
ma nel momento in cui arriva la penetrazione la perdo!!
Tutto cio non avviene quando facciamo delle " sveltine" , ma quando siamo soli
a casa rilassati si verifica questo problema.
Ho provato delle pillole di Levitra ma non posso e non voglio continuare cosi..
adesso ci sposiamo e voglio poter vivere tranquillo.
Credo sia un problema psicologico, ma visto e considerato che non ho
particolari problemi, conduco una vita tranquilla sana e felice e non ho nessun
problema fisico, non capisco cosa possa essere. Vi prego di aiutarmi con
qualche suggerimento
Grazie aspetto con ansia una Vostra risposta

[#1]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
SIGNA (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2008
Gentile ragazzo, il suggerimento è quello di contattare al più presto uno psicologo/psicoterapeuta esperto in disturbi della sessualità, per una consulenza ed eventuale trattamento. Attraverso questo servizio non diamo "consigli" né facciamo interventi diretti, per questo deve rivolgersi al professionista di persona.

Potrebbe essere utile andarci insieme alla sua fidanzata, perché mi sembra che questo matrimonio che incombe stia aumentando l'ansia da prestazione e di risultato, insieme ai pensieri che iniziano con "devo" nella sua testa. Se fosse così, questo sarebbe un ottimo modo per peggiorare la situazione.

In altre parole, forse è meglio risolvere prima il problema e poi pensare a sposarsi.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#2]  
Dr. Domenico Bumbaca

24% attività
12% attualità
8% socialità
MASSA D'ALBE (AQ)
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
gentile utente

mi affianco al suggerimento del consulto precedente rinforzando il coinvolgimento della sua compagna.

Il problema si risolve insieme. La coinvolga e se ancora non lo ha fatto, gliene parli al più presto
Dr. Domenico Bumbaca - Psicologo Psicoterapeuta
ad indirizzo Junghiano
www.studiobumbaca.it