Utente
Gentilissimi dottori è da un pò di tempo che non mi sento molto felice (pur sapendo che nn mi manca niente, lavoro, ho una vita sociale normale e un buon rapporto con la mia famiglia)..ma ultimamente sono diventata molto più apprensiva del solito..ho continui sbalzi d'umore e anche se sono in compagnia di persone a me care sono angosciata e pensierosa. L'unica persona con la quale esprimo tutte o quasi le mie angoscie è il mio ragazzo..e credo di avergli anche trasmesso la mia ansia per quante volte l' ho tormento e assillato con i miei problemi.
Litigo con lui molto spesso perchè anche se dopo mi rendo conto me la prendo con cose futili..cerco ogni minimo motivo per litigare ..litigo anche con mia madre con la quale ultimamente abbiamo un rapporto conflittuale (credo che anche lei viva in uno stato ansioso e difficile)..
Forse la causa del mio stato d'animo lo conosco e cioè che è da più o meno cinque anni che qualche componente della mia famiglia ha un problema di salute: mio padre cinque anni fa è stato opertato di neoplasia celebrale e per fortuna è andato tutto bn; io tre anni fa ho subito un incidente che ha modificato anche se non fortemente la mia vita; e mia madre due anni fa si è operata di carcinoma mammario anch'esso spero risolto..ma in questo mese le hanno diagnosticato "non con certezza" un presunto tumore da verificare con altri esami..
Quando sono a casa infatti non si fa altro che parlare di malattie, visite mediche, dottori, medicine,..é diventato l'argomento del giorno..Non sento più l'armonia che sentivo prima..
E' per questo secondo voi che vivo quasi perennemente in uno stato d'ansia, angoscia e paura che possa capitare di nuovo qualcosa a qualcuno della mia famiglia?!
Cosa posso fare per tranquillizzarmi mentalmente e rasserenarmi un pò di più..? Ho smesso perfino di andare in palestra o di uscire la sera in settimana per rimanere a casa..
Vorrei sentire cosa ne pensate a riguardo e se potete darmi qualche consiglio...
Come al solito siete gentilissimi..
vi saluto cordialmente
Adriana

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Cara Adriana, la situazione familiare che descrivi, con la mamma preoccupata per la salute e tutti voi in ansia di conseguenza, spiega in gran parte la tua angoscia.In questi casi si tende, sbagliando, a rimanere in casa di più: ci si sente in colpa se si va fuori a divertirsi. Però hai 19 anni, lavori e hai bisogno di vedere gli amici e di scaricare la tensione in palestra. Se non ci vai,il risultato è quello che descrivi: stai a casa con la mamma e ci litighi, esci col ragazzo, ti senti in colpa, gli scarichi addosso la tensione e ci litighi.Poi ti senti in colpa, il nervosismo aumenta e la situazione non migliora...
La mia prescrizione è: palestra due volte alla settimana, non mollare gli amici, cerca di stressare meno il tuo ragazzo e ogni tanto abbraccia la mamma, fa meglio di tanti discorsi. Sono sicura che per tua mamma vederti più serena e pensare che almeno tu ogni tanto ti distrai è un'ottima cosa.
Cari saluti
Franca Scapellato
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente
Dr.ssa Lei ha capito al volo cioè che ho cercato di far capire in quelle parole.
Apprezzo molto il suo lavoro e la sua disponibilità nell'ascoltarci.
Approfitto per chiederLe un'altra cosa..secondo lei sarebbe sbagliato se ne parlassi con mia madre?
E' stata gentilissima.
Cordialmente Adriana

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Farebbe molto bene a entrambe, credo.
Franca Scapellato
Franca Scapellato

[#4] dopo  
Utente
credo !?
Ok grazie mille
Adriana