Utente
Buongiorno.Sono una ragazza di 27 anni e da 3 mesi frequento un ragazzo di quasi 25. lui mi piace molto, e gli voglio bene.inoltre abbiamo molte idee in comune.il problema per me è che ho la netta sensazione che lui si sforzi di trovare del buono in me...nel senso che sì, gli piaccio, ma solo per alcune cose...come se pensasse "ma sì, non ha queste qualità, ma ne ha altre...quindi proviamo a starci...".Non so, una cosa del genere. Come se si sforzasse di ricambiarmi perchè io gli voglio bene e magari vede che in me c'è del buono, ma non sia del tutto convinto...chissà, magari vuole talmente tanto una ragazza da accontentarsi di me, pur non essendo del tutto convinto.non so perchè io abbia questa sensazione, ma l'impressione è quella.Ho il timore che stia con me solo perchè siamo entrambi molto credenti e trovare gente che la pensi come noi è molto difficile, in effetti.
Qualche sera fa gli chiesi, non mi ricordo perchè, se fosse attratto da me e lui mi rispose di sì, anzi, che deve stare attento perchè il rischio è quello di innamorarsi solo dell'aspetto esteriore.ci rimasi male e lui mi disse subito che in me vede delle buone qualit interiori...
Oltretutto mi sento nettamente inferiore a lui perchè lui lavora già da 4 anni ed ha un contratto fisso, mentre io sto ancora cercando lavoro...lui poi ha mille cose da fare, è impegnato nella sua parrocchia, ecc. ecc., mentre io ho una vita molto piatta (c'è da dire anche che non avendo al momento uno stipendio non me la sento di spendere soldi per sport, ecc.).Come potrei capire se in effetti i miei sospetti sono fondati?se glielo chiedo lui dice di no, ma io temo che sia perchè magari nemmeno se ne rende conto, dal momento che non ha mai avuto storie durature...grazie a tutti.

[#1]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
MILANO (MI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Cara ragazza,

forse la tua sensazione che questo ragazzo abbia in mente delle qualità e dei valori da ricercare in una donna e che li trovi in te, ma che intanto la vostra relazione non abbia quel "qualcosa in più" che dovrebbe derivare dall'amore, è fondata.

La mia domanda però è: perchè pensi che potresti accontentarti di uno che sembrerebbe stare con te trasmettendoti l'idea che si sta a sua volta accontentando?
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]  
Dr.ssa Sabrina Camplone

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
Gent.le ragazza,
sembra che le sue insicurezze e il senso di inadeguatezza stiano un po' condizionando il rapporto con il suo ragazzo,
che state ancora costruendo e quindi è importante che possiate confrontarvi in modo autentico e trasparente.
Se lei chiede rassicurazioni e il suo ragazzo cerca di darle conferme ma lei diventa ancora più insicura, la cosa riguarda innanzi tutto lei, non trova?
Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara
www.psicologaapescara.it

[#3] dopo  
Utente
gentile dottoressa, rispondendo alla sua domanda le dico:non è che voglio accontentarmi ma se magari mi sbagliassi?cosa dovrei fare per capire se ho ragione o meno?grazie.

[#4] dopo  
Utente
gentile dottoressa sabrina, infatti sono consapevole di avere molti problemi di autostima (non solo in questo rapporto, in generale).per questo infatti non riesco a capire se quiesta sia una mia sensazione data appunto dalla scarsa stima che ho di me, oppure se il mio dubbio sia fondato...

[#5]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
MILANO (MI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Penso che la cosa migliore sia parlargliene chiaramente,
e anche osservare se ti fa dei complimenti (se sì, su cosa?), se ti critica spesso e se ti paragona ad altre ragazze o meno.

Senza sentire il diretto interessato è davvero difficile capire cosa possa passargli per la testa, solo interpellandolo potrai capire quello che prova nei tuoi confronti.

Vorrei chiederti se hai già avuto questa sensazione in passato con altri ragazzi, o meno.
E' infatti possibile che sia tu a sentirti inferiore e "mancante" di sufficienti qualità, e che tu viva questo proiettandolo su di lui e pensando che sia lui a ritenerti "non abbastanza" o comunque una ragazza della quale accontentarsi.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#6] dopo  
Utente
gentile dottoressa flavia, no, non fa paragoni con altre ragazze.mi fa dei complimenti, non solo sull'aspetto esteriore...qualche giorno fa mi ha detto che sono speciale, perchè di persone come me in giro ce ne sono poche...mi dice che mi trova bella e che quello che gli piace di me è la mia sensibilità, la mia dolcezza, il mio essere premurosa...ma boh, non vorrei passare per incontentabile ma questo non mi basta...

[#7]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
MILANO (MI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Cosa vorresti sentirti dire?
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#8] dopo  
Utente
non è che vorrei sentirmi dire qualcosa...i complimenti sono sempre accetti e io sono contenta...però questa sensazione rimane...
ho dimenticato poi di dire che il nostro rapporto inizialmente è stato minato da litigi, e nonostante questo lui ha continuato...in quiesto periodo è molto impegnato ma comunque vuole vedermi.mi abbraccia e mi bacia con passione...mi rispetta, sessualmente parlando (ma perchè non vuole nemmeno lui fa nulla la momento).



ah, ho letto adesso la sua aggiunta. sì, ho avuto anche in passato con altri ragazzi questa sensazione.so che molto è da imputare alla mia insicurezza e alla mia scarsa autostima ma non saprei...io vorrei già dirgli che lo amo perchè è quello che sento ma questo mi blocca.temo di non essere ricambiata così fortemente e una frase del tipo "io ancora no" non riuscirei a sopportarla.peggio ancora sarebbe una bugia.
qualche giorno fa mi ha detto che mi vuole bene e forse anche qualcosa in più...ma non avendo avuto lui chissà quali storie temo che si stia facendo prendere dall'entusiasmo facile...come quando qualche giorno fa avrebbe voluto presentarmi ai suoi...e addirittura mi ha portato a casa sua perchè doveva fare un lavoro al pc e se ne è fregato del fatto che ci fossero loro (poi comunque loro non ci hanno visti).

[#9]  
Dr.ssa Sabrina Camplone

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
Gent.le ragazza,
bisognerebbe lasciare che una relazione possa evolvere in modo naturale, tu stessa dici che non vuoi condizionarla con le tue aspettative, a questo punto forse la cosa migliore è cercare di vivere serenamente questo rapporto facendo chiarezza dentro di te.
Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara
www.psicologaapescara.it

[#10] dopo  
Utente
dottoressa campione, esatto!non voglio condizionarlo in alcun modo!ma io dentro di me la chiarezza ce l'ho, so che voglio lui e basta.ma non so se lui si stia accontentando di me...

[#11]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
SIGNA (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
>>> Come potrei capire se in effetti i miei sospetti sono fondati?
>>>

Quello che lei ha bisogno di capire è un'altra cosa, molto più importante: nel preciso istante in cui si comincia a farsi domande sulla natura della relazione (e a farne all'altro) significa che la relazione ha un problema. Per definizione.

Più indugerà sui suoi dubbi, dando loro peso e importanza, più renderà probabile che la vostra relazione prenda un piega sfavorevole.

Essendo una persona con bassa autostima e probabilmente ansiosa, a lei non si può dire semplicemente: "Smetti di pensarci", perché non ci riuscirebbe. Lei ha dei dubbi, dà loro peso e di conseguenza ottenere delle risposte le sembra importante.

Eppure ciò che è importante, se il suo ragazzo è così bravo come lo descrive, è capire che il problema non sta nelle risposte, sta nelle domande che si sta facendo.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#12] dopo  
Utente
dottor Santocito, la ringrazio del suo aiuto.in effetti con le sue parole un po' mi ha rincuorato, perchè in effetti ho idea che il problema sia solo mio, nella mia testa.ho cercato di essere razionale e mi sono detta che il mio dubbio potrebbe effettivamente derivare dalla mia bassa autostima.proprio per questo ancora non ne ho parlato con lui.io cercherò di non pensarci e di viverla come viene, tanto sono dell'idea che se il mio sospetto sia fondato, i fatti me lo dimostreranno. grazie a tutti.

[#13]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
SIGNA (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
>>> se il mio sospetto sia fondato, i fatti me lo dimostreranno.
>>>

Esatto. Inutile fasciarsi la testa prima che sia rotta.

Chi lo fa, in genere inizia molto presto ad avvertire mal di testa.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#14] dopo  
Utente
grazie!
saluti anche a voi.

[#15]  
Dr.ssa Sabrina Camplone

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
"sono dell'idea che se il mio sospetto sia fondato, i fatti me lo dimostreranno"

Gent.le ragazza,
sono d'accordo l'importante è che i fatti non vengano interpretati in funzione della sua scarsa autostima, perchè questo potrebbe condizionarla negativamente, quindi si tratta di assumere un atteggiamento di "apertura all'esperienza".
Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara
www.psicologaapescara.it