Utente
Buongiorno, e grazie anticipo per quello che fate. Fornite un servizio a dir poco utilissimo.
Il mio è un problema che sta rovinando il mio modo di vivere l'amore.

Ho 27 anni, da quasi due sto con una ragazza, della quale sono follemente innamorato.
E anche lei, prova lo stesso per me. Me lo dice, me lo dimostra, e lo sento. Lo sento forte.

Il problema è la mia difficoltà nell'accettare il suo passato.
Ha avuto una vita decisamente più attiva della mia, dal punto di vista sessuale.
Ha avuto tantissime esperienze, a volte anche con persone conosciute la sera stessa. Una volta mi ha confessato di aver avuto anche una esperienza "a tre". Lei, e due ragazzi. Mi ha detto che era molto ubriaca, era una cosa che la incuriosiva, e che in ogni caso, poi si è pentita di averlo fatto, perché si è sentita in colpa.

Ora, non fosse la mia ragazza, io, una così, l'avrei apostrofata con termini poco carini. Perché si, perché per colpa di un retaggio, è questo che avrei pensato,e che forse penso ancora.

E mi dispiace, mi dispiace tanto. Perché la amo, perché credo non abbia fatto nulla di male. Perché mi rendo conto che a parti inverse io avrei fatto la stessa cosa, e anzi, andrei fiero di un'avventura con altre due donne. Ed è sbagliato, è sbagliato che la mia mente decida che l'uomo può farlo, e la donna no.

So che mi è fedele, le credo, e mi fido...ma, e mi dispiace che segua questo "MA", non riesco a sopportare il suo passato. Vorrei poter dimenticare tutto. Vorrei che un giorno venisse da me e mi dicesse: "Ti ho detto delle bugie, per vedere se saresti rimasto comunque con me."
So che non succederà mai.

Io, però, voglio risolvere questa cosa. Ne ho parlato con lei, mi sono aperto. Lei è stata comprensiva, ma la cosa non mi ha poi aiutato più di tanto.

Torno a pensarci, spesso, soprattutto quando siamo lontani.
Ci tengo a precisare, la nostra relazione, dal punto di vista del sesso, va benissimo. E' un rapporto sano, passionale e intenso.


Ma voglio guarire. Dico guarire, perché mi sento un malato.
Voglio guarire. Per non stare male io, per non far sentire in colpa lei, che di colpe non ne ha.

Cosa posso fare? Vivo una storia d'amore stupenda, perfetta. C'è solo questo pallino nero in mezzo ad un mare di bianco, che a volte si espande, e volte si ritrae.

Vorrei poterlo eliminare del tutto, definitivamente.

Grazie in anticipo.

Un saluto

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
Quanto Lei riferisce sembra avere a che fare con un pensiero ossessivo, che viene a macchiare una
<< storia d'amore stupenda, perfetta<<.

Forse la perfezione non esiste ed è destinata ad avere sempre qualche macchiolina?

Lei stesso riconosce che non c'è stato nulla di riprovevole nella vita (sessuale) di questa ragazza quando era senza legami. E dunque? il pensiero si insinua ugualmente.
Ha provato a non dargii considerazione? a considerarlo non più che una mosca fastidiosa che ronza attorno, ma senza possibilità di far male (a meno che Lei non glie ne dia la possibilità)?

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]  
Dr. Amleto Petrarca

24% attività
8% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Il fatto stesso che sei sicuro della sua fedeltà ti dovrebbe far sentire più che tranquillo. Questa mosca che ronza intorno a te e nella tua mente, non ti fa vivere un rapporto al 100%.

Il passato non si può cambiare, quindi, ti consiglierei di metterci completamente una pietra sopra, e non pensarci più.

Cordiali saluti
Dr. Amleto Petrarca
Psicologo-Psicoterapeuta Bologna
www.amletopetrarca.com

[#3] dopo  
Utente
Il problema è che questa mosca, per quanto più di rado rispetto all'inizio, ritorna.
Io vorrei, anche con l'aiuto di uno specialista, cercare di mandarla via definitvamente. La mia paura è che possa accompagnarmi per il resto delle nostre vite, sperando che possano proseguire insieme.
Ho paura che in momenti difficili, di crisi, come penso possano capitare ad ogni coppia, possa tornare a farsi largo.
E non voglio, non voglio assolutamente.

[#4]  
Dr.ssa Franca Esposito

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Caro ragazzo,
Le daro' un parere su cui vorrei che riflettesse con calma.
Le esperienze che la ragazza ha avuto la rendono piu' preziosa per Lei. E' il meccanismo del "desiderio" che per mantenersi vivo deve nutrirsi della "mancanza".
Se la ragazza fosse stata inesperta Lei avrebbe un senso di possesso assoluto che la stancherebbe nel tempo.
Sarebbe incuriosito da altre ragazze piu' esperte perche' accenderebbero il Suo desiderio.
Purtroppo l'amore si poggia sulla mancanza piu' che sull'abbondanza! Poi si costruisce con la scelta reciproca e non sulla sua assenza!
I migliori saluti
Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#5]  
Dr.ssa Ilaria La Manna

40% attività
0% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
ABANO TERME (PD)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Gentile Utente,

se lo ritiene opportuno fa bene a farsi aiutare da uno specialista.

Il passato è passato e non se ne faccia condizionare, cerchi il più possibile di vivere nel presente e di assoparare momento per momento e se qualche volta le viene alla mente qualche pensiero relativo al passato della sua ragazza, lo accetti e lo lasci andare, così come è venuto se ne andrà. Quando però dice "...e non lo voglio assolutamente" si sta mettendo nella condizione opposta ossia di pensarci continuamente.
Se le dicessi "adesso non deve assolutamente pensare a una zebra blu" cosa le viene in mente?

Un caro saluto
Dott.ssa Ilaria La Manna
Psicologa Psicoterapeuta - Padova

[#6] dopo  
Utente
Io vi ringrazio davvero tanto per le risposte.
E' una situazione logorante, e se possibile, sì, vorrei farmi aiutare.

Sono cambiato molto rispetto all'inizio, riesco a gestire meglio la cosa, e il pensiero si insinua in me molto meno spesso.

Però che bello sarebbe riuscire a cancellarlo del tutto.

[#7]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<Però che bello sarebbe riuscire a cancellarlo del tutto.<<
Pian piano potrà succedere.
Saluti cari

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#8]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Gelosia, possesso, paura ed amore sono degli ingredienti a dir poco esplosivi che regolamentano un rapporto di coppia.

Lei è fortunato ad aver trovato una ragazza consapevole di quello che vuole e, soprattutto, che non vuole ...ed adesso è innamorata di lei.

Vuole solo lei.

Immagino che pensare al passato vissuto di questa ragazza la distrugga, che la faccia sentire inadeguato, forse la paura del confronto, forse la immagina tra altre braccia....ma,ricordi, che l'Amore è il più potente degli afrodisiaci!!!,

Nessun sesso a tre da ubriachi può mai essere equiparato ad un bacio d'amore, ad una notte abbracciati o ad uno sguardo sognante e liquoroso,,,,di due partners che si amano.

Consideri inoltre che le storie o le persone sbagliate terminano di raggiungerci quando smettiamo noi di essere sbagliati, quindi, immagino che lei questa donna l'abbia resa migliore...

Rifletta...e se non riesce da solo si faccia aiutare per non rovinare questo amore.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#9] dopo  
Utente
Siete stati davvero tutti molto gentili, ed utili. Mi ha fatto bene leggere le vostre risposte.
Non sarà facile, ma amo troppo questa persona, per permettere a "certi" pensieri di rovinare tutto.
Ce la metterò tutta.

Dottoressa Randone, rileggerò la sua risposta ogni volta che ne sentirò il bisogno. Grazie.

[#10]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Mi fa veramente piacere ...

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#11] dopo  
Utente
A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca.
Come un colpo in testa, sono venuto a scoprire che qualche mese fa, la mia ragazza ha passato la notte con un altro uomo. Un ragazzo che frequentava prima di stere insieme a me. Mi ha detto che che c'è stato qualche bacio, e niente di più.
Io, ovviamente, non le credo, e sono distrutto.
Ero una persona insicura. Adesso...adesso sono una persona distrutta.
Mi ha sempre fatto capire che ero il suo principe azzurro, che non le ho mai fatto mancare nulla, eppure è successo.

Lei ha pianto, si è disperata, si è messa in ginocchio e mi ha chiesto scusa. Io la amo da impazzire, o forse amo quello che siamo stati, e che potremmo essere...ma so che non c'è più quello che c'era prima. Io, non sono più quello che ero prima.

Le ho chiesto perché, e mi ha parlato del suo trauma, di quello che da bambina l'ha segnata in modo netto. La morte di sua mamma. Ha elaborato il lutto in una maniera strana. Mi ha detto che quello che ha fatto, lo ha fatto per riconoscere il nostro amore.

Io voglio crederle, ma adesso faccio fatica.
Non credo che ci siano stati solo dei baci, e non credo alla motivazione che mi ha dato.

Credo solo abbia ferito mortalmente una persona che le aveva donato il cuore, l'anima.
Io rimango legato a quello che c'era, e a quello che potrà esserci, ma ho tanta paura.
Non ho paura che possa riaccadere. Ho paura di non riuscire a dimenticare.

[#12]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Che peccato!
Quando iniziava a prendere consapevolezza della distruttività della Sua gelosia e a lavorarci ... s'è creato un motivo concreto.

Inizia un altro genere di lavoro interiore, quello che segue il tradimento.

Per la ragazza anche dovrebbe seguire una elaborazione differente del trauma (morte materna) e per confrontarsi con quello che è successo.

Vedrete se la relazione resisterà a questo evento, e se avrete le energie per impegnarvi ad andare a fondo delle questioni evidenziatesi attraverso questo nuovo evento.



Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#13]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Non c'è molto da dire.

Valuti lei se ci sono gli estremi per andare avanti con modalità nuove e più adulte o chiudere davvero.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it