Utente
Buongiorno
mia figlia ha 11 anni e da circa un anno abbiamo notato che fa fatica a relazionarsi. All'apparenza risulta allegra e tranquilla, pratica sport e frequenta gruppi giovanili. I maestri non ci hanno mai riferito di problemi nel comportamento. Il punto è che pur frequentando vari ambienti non stringe rapporti con nessuno in particolare. Tanto che non viene mai invitata da nessuno se non negli eventi di gruppo. Lo scorso anno alcune compagne l' hanno esclusa da un gruppo whatssapp senza averne mai saputo il motivo.Ora è alle medie e temiamo che il suo comportamento possa portarla ad essere esclusa nuovamente.Anche perchè lei sembra essere assolutamente indifferente alla situazone. Spesso le facciamo domande e cerchiamo di spronarla a socializzare ma senza effetto....anzi....A questo punto ci chiediamo se sia il caso di rivolgerci ad un esperto.
Grazie

[#1]  
Dr.ssa Valentina Sciubba

28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
ognuno ha i suoi tempi e il suo carattere; si avvicina tuttavia la preadolescenza e sarebbe normale perciò che tra 1-2 anni si intensificassero i contatti di sua figlia con il gruppo dei pari, con la scelta ovviamente anche delle amicizie.

Un colloquio con lo psicologo è sempre utile, anche a fini di prevenire eventuali difficoltà nel periodo adolescenziale che è delicato e a volte difficile sia per i ragazzi che per i genitori.

E' consigliabile che si rechi dallo psicologo tutta la famiglia o almeno i genitori.
Cordiali saluti
Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica
Roma 338 1762781