Utente
Salve,
mi rivolgo a voi per chiarire dei dubbi.
La mia maturazione sessuale è avvenuta intorno ai 14 anni, e a causa di serie irregolarità nel ciclo, acne, peluria eccessiva, effettuai controlli medici. Risultò una eccessiva quantità di ormoni maschili. Ho iniziato ad assumere la pillola anticoncezionale, con periodi di sospensione, a 23 anni, in concomitanza con l'inizio della mia prima relazione amorosa e di una vita sessuale attiva. Con il tempo ho iniziato a subirne gli effetti collaterali, e in più, nel 2014 mi è stata diagnosticata l'esofagite eosinofila . A causa di successive terapie e problemi, nel 2016 ho sostituito la pillola con il cerotto.
Nel corso della mia vita ho sempre avuto uno spiccato desiderio sessuale, ho imparato a conoscere me stessa e a trarre sano piacere dal rapporto con il partner, arrivando sempre a raggiungere l'orgasmo. L'unico problema riscontrato con la pillola era dovuto alla scarsa lubrificazione. Ciò non si è mai slegato dalla sfera sentimentale, non vedo gli uomini come oggetti ed ho avuto un solo compagno dai 23 ai 31 anni, con il quale ho avuto una buona intesa fisica, fino al distacco emotivo che ha portato al crollo di tutto il resto. Nel periodo in cui aonobstata sola non ho cercato rapporti occasionali, non riesco ad avere intimità con sconosciuti. Ora ho un nuovo compagno da quasi un anno, e i sentimenti che provo mi causano una forte spinta sessuale nei suoi confronti, non deve "lavorarci" troppo perché mi ecciti e ad ogni rapporto raggiungo, senza sforzo né ricerca, solo lasciandomi andare, anche 4 orgasmi. È una cosa che rende soddisfatti entrambi, ma le donne che conosco non si spiegano questa cosa e dicono che per loro non è così e che forse ho un problema perché "vivo il sesso come un uomo". È possibile sia solo questione di ormoni, anche se assumo anticoncezionali che li controllano? Oppure è una questione psicologica? O solamente mi piace fare sesso con chi amo e ho imparato a trarne piacere? Non vorrei che il mio compagno arrivasse a trovarla una cosa strana...dovrei essere le prima donna a fingere di NON avere l'orgasmo?
Grazie mille

[#1]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
“O solamente mi piace fare sesso con chi amo e ho imparato a trarne piacere”

Direi di sì.

Perché dovrebbe vivere il sesso come un uomo?

La donna è candidata all’anorgasmia e l’uomo ai coiti reiterati?

Sono soltanto leggende metropolitane, non si faccia problemi che non ha.

Le allego una mia video intervista sull’orgasmo femminile, nel mio sito personale e blog troverà tanto altro

https://m.youtube.com/watch?v=lPLIES_5cZ8
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it