Utente 230XXX
Buongiorno, cerco di essere quanto più breve possibile.

Sono fidanzato da 14 mesi con una ragazza di 29 anni, io ne ho 32.

Ovviamente entrambi abbiamo avuto le nostre storie, anche abbastanza lunghe.
Lei però mi ha nascosto una relazione con un ragazzo, di una settimana circa, dove sono andati a letto almeno un paio di volte e quando l\'ho saputo sono iniziati i problemi.

Non riesco a capire se mi da fastidio perché non sono stati fidanzati, visto che con i suoi fidanzati non ho lo stesso effetto di fastidio, se mi da fastidio il fatto che me lo abbia nascosto, se a darmi fastidio è il fatto che l\'ho conosciuto (forse è proprio questo) o altro ancora. Il fatto che spesso ci siamo visti in comitiva e che io ero all\\oscuro della loro relazione passata, mi irrita non poco, mi piacerebbe sapere loro piuttosto cosa pensavano in quei momenti. Sta di fatto che non vivo la cosa bene e questo porta spesso a discutere con lei.

Lei si giustifica dicendo che era arrabbiata per via delle sue storie precedenti e che non appena è ritornata in se ha chiuso quella pseudo storia di una settimana, perché sapeva che non poteva avere un seguito e perché non era ancora pronta per una storia (ma intanto a letto ci è andata!) So anche che non dovrebbe nemmeno giustificarsi con me, visto che è una cosa successa prima di conoscermi, il problema è il perché me l\'ha nascosta (lei dice che lha nascosta perché si vergognava e perché vuole pensare al futuro e non al passato)

Tra l\'altro per via di questa relazione nascosta, oltre a litigare spesso con me, ha litigato in maniera irrimediabile anche con le sue amiche, (una di loro ha iniziato a frequentarsi con questo tizio, e si è arrabbiata con lei, perché essendo amiche avrebbe voluto sapere di questa storia, che ripeto, è capitata precedentemente) , perché anche loro all\'oscuro di tutto ciò. Lei dimostra di amarmi e di non volermi perdere.
Ha accettato il mio momento di rabbia all\'inizio, ma ora non lo giustifica più, in quanto dice che non possiamo rovinare la nostra storia per una cosa successa prima che ci fidanzassimo (ovviamente)
Spero di essere stato chiaro, nel caso sono pronto ad esserlo maggiormente.
Saluti

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

è consapevole che la Sua ragazza:
1. "... non dovrebbe nemmeno giustificarsi con me,
visto che è una cosa successa prima di conoscermi,
il problema è il perché me l\'ha nascosta.."

2. e giustamente si chiede se si tratta di
"Gelosia retroattiva o disturbo dovuto ad altro?"

Riguardo al primo punto,
perchè non fermarsi saggiamente
- lui e Lei, entrambi -
sulla soglia di un passato che appartiene solo a chi l'ha vissuto?

Perchè fare l'elenco dei passati amori,
dove ogni dettaglio o dimenticanza verrà poi passato al microscopio e verificato,
e forse - come realmente sta accadendo - "verrà usato contro di lei"?

Perchè non accorgersi che chi vuole conoscere con esattezza il passato dell’altra/o (cioè Lei che ci scrive) rivela certe caratteristiche o fragilità di sé?

Inoltre chi aderisce a simile richiesta (la Sua ragazza) sui passati amori o storie di letto
lo fa infrangendo quel patto di riservatezza che si era stretto al tempo con il/la partner di turno,
e che non si estingue con la fine dell'esperienza.

Riguardo al secondo punto,
Il Suo comportamento e atteggiamenti potrebbero far pensare a tendenze controllanti,
che attualmente si scaricano sulla domanda:
"Perchè non me l'ha detto?".

Ma la vera domanda che può farsi è:
"Perchè voglio sapere tutto ciò?"

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfez. Sessuologia clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/