Utente 549XXX
Buongiorno a tutti, io sono una ragazza di 20 anni.. sono fidanzata da 3. Sono sempre stata una ragazza molto ansiosa, ipocondriacac vado in ansia per niente, anche per stupidaggini. Circa 5 mesi fa, così all’improvviso ho iniziato a pensare che una mia compagna di università fosse lesbica, soltanto perché spesso mi chiamava per uscire e una volta mi ha fatto una carezza. Da lì l’incubo. Ho iniziato a fare sogni omosessuali, ad avere ansia tutto il giorno per questi pensieri, fissandomi che lei potesse piacermi. Poco dopo abbiamo conosciuto in università una nuova ragazza e sembrava che questa mi eccitasse, non so spiegare bene le mie sensazioni. io Ricordo solo che da piccola ho giocato 2 volte con 2 bambine diverse a maschi e femmine in cui facevamo finta di baciarci, avere rapporti, rimanendo vestite e senza toccarci. Mi piaceva il gioco non ricordo se mi eccitasse però. Inoltre, mi succede che guardavo riviste di intimo in cui c’era intimo molto sensuale. Adesso, non lo so però ricordo che quasi un po’ mi attraessero queste cose ma nella mia vita ho sempre avuto infatuazioni con ragazzi, anche fisiche.. ora ho paura che dato che una volta mia mamma ha scoperto questi giochi io abbia represso la mia omosessualità. Ora ho il panico a stare fuori, ad uscire a stare con altre ragazze, se vedo ragazze che sono omosessuali continuo a fissarle e mi si è ridotto il desiderio sessuale con il mio ragazzo o quando abbiamo rapporti spesso non me li godo più come prima perché ho paura di essere omosessuale. Ricordo in più che anni fa vidi un film in cui c’erabo Due lesbiche e sembrava mi avesse eccitato. Ora sono in una fase di confusione e non so più cosa fare, come fare.. soprattutto per il mio fidanzato. Ripeto ho sempre avuto attrazioni per i ragazzi tranne queste piccole esperienze da piccole e questi pensieri che ogni tanto mi riaffioravano ma poi si placavano. Ora non so, sono bisessuale? Ho represso la mia omosessualità? Me ne sto convincendo e non riesco però a fare una risposta chiara e non riesco a capire cosa provo per il mio fidanzato e per i maschi in generale. Sono sempre stata bene sessualmente con il mio fidanzato benché fosse l’ultimo e leggendo su internet vedendo che molte ragazze hanno avuto un solo fidanzato e poi sono state lesbiche mi fa salire ancora più ansia, mi sento male e anche se sono calma non riesco a capire cosa mi sta succedendo e se sono o no eterosessuale. Se sto in giro e vedo donne di qualsiasi genere sembra che mi eccitino, non lo s se è solo ansia. Io anche se ho fatto quei giochi non mai privato sentimenti se non di amicizia verso le donne.

[#1]  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CASTELL'ALFERO (AT)
ASTI (AT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,
da quanto racconta pare che la componente ansiosa abbia un peso notevole nel malessere che sta provando e i suoi paiono più che altro dubbi e pensieri generati proprio dall'ansia.
Se non l'ha ancora letto, le suggerisco il seguente articolo: https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/790-e-se-fossi-omosessuale.html
Cosa ne pensa? Ci si ritrova?

Saluti.
Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
https://www.medicitalia.it/paola.scalc

[#2] dopo  
Utente 549XXX

Sono stata in cura anche da un analista e mi ha detto che magari posso guardare altre donne anche perché vorrei essere come loro piuttosto che provare ad avere rapporti con loro.. mi auguro sia così!

[#3] dopo  
Utente 549XXX

In più volevo chiedere se possa essere sempre legato all’ansia e alla paura in fatto di fare strani pensieri o avere fantasie per capire la mia sessualità? Talvolta mi vengono in mente anche se sto pensando al mio ragazzo..

[#4]  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CASTELL'ALFERO (AT)
ASTI (AT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
La "stranezza" di comportamenti e pensieri nell' ambito della sessualità è difficile da definire e piuttosto soggettiva.
Credo sia funzionale distinguere tra pensieri utilizzati come "test" per verificare il proprio orientamento e fantasie utilizzate per alimentare la propria eccitazione: nel primo caso, meglio evitarli perché non portano a nulla se non ad un aumento di dubbi e ansia; nel secondo non c'è alcunché di "pericoloso".

Cordialità.
Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
https://www.medicitalia.it/paola.scalc

[#5] dopo  
Utente 549XXX

Per la maggior parte delle volte è un test poi mentre magari penso di uscire con una mia amica o che ne so di conoscere nuove persone mi vengono in mente scene come ragazze che si possono avvicinare a me provarci ecc.. e io non so come reagirei e mi viene subito l’ansia, paura ecc.. in più leggo spesso di vip che sono stati fidanzati ma poi hanno fatto coming out e penso che anche io ho avuto un solo fidanzato e magari non mi piacciono veramente i ragazzi e tante altre paure.