Utente 562XXX
Salve, ho 18 anni e da quando ho fatto la Maturità soffro di attacchi di panico. Per l'esame il mio medico mi ha prescritto di prendere il Lexotan. Pensavo fosse una cosa dettata dal famoso incubo della maturità (passata poi con un sereno 80).
Questa estate ho affrontato diversi test di ingresso per università ma spesso mi faccio cogliere da momenti di ansia, in cui vado in confusione, non capisco, tutti i programmi che ho sembrano essere vani, e quindi giungono crisi di pianto, aumento del battito cardiaco, stato confusionale, freddo, tremore, muscoli irrigiditi. Inoltre perdo totalmente l'appetito (e anche diversi chili) perchè qualunque cosa mangio non riesco a digerirla. Ho sempre paura di sbagliare, di non essere all'altezza, di non riuscire ad affrontare le cose nonostante l'impegno che ci metto. Non ho la minima autostima e ho sempre paura di deludere le persone. Mia mamma crede molto in me (troppo), mio padre e mia sorella poco e niente. Io cerco sempre di dare il massimo e se ho un obiettivo mi impegno per raggiungerlo. Ma questa ansia mi blocca, soprattutto a livello fisico. Cosa posso fare? Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo

32% attività
20% attualità
16% socialità
MAGLIE (LE)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Innanzitutto ti dico che non sono attacchi di panico quelli che sperimenti ma episodi di ansia intensa che non sfocia in panico.

Cosa fare? Direi prendere un appuntamento con un collega psicologo psicoterapeuta del consultorio più vicino a te con cui imparare a gestire questi spiacevoli momenti di ansia, oppure puoi far riferimento a collega privato.

In bocca al lupo
Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo. PsyD. Psicoterapia cognitiva e cognitivo comportamentale.