Utente 567XXX
Salve, sono una ragazza di 25 anni, sono alta 159cm e circa tre settimane fa pesavo 46, 5. Sono sempre stata fissata con l’alimentazione e l’attività fisica, mi rendo conto che durante la stagione estiva ho perso peso e sicuramente massa, partivo da 50kg con una bassa percentuale di massa grassa al 12% ed un metabolismo molto attivo. Purtroppo so di aver sbagliato a gestire la mia alimentazione, sono senza ciclo mestruale da 7 mesi ormai, e non ci ho messo molto a capire il perché. Ultimamente però ho un po’ ripreso perlomeno a pranzare, ammetto che a volte non faccio colazione, per quanto riguarda la cena, lavorando come istruttrice di danza e studiando danza non sono mai a casa prima delle 23, quindi solitamente non ceno.. . credo però di aver ripreso un po’ di peso in queste settimane, il problema è che vivo nella costante paura di gonfiarmi, a volte mi capitano momenti in cui magari mangio un po’ di più e li iniziò a toccarti e guardarmi terrorizzata che in poche ore io possa ingrassare, e per di più è un po’ che vivo nel buio di me stessa, mi dicono tutti che sono molto magra, ma quello che vedo io è solo una ragazza, per carità non grassa, ma normale, come prima, non so più di chi fidarmi, se degli atri o di me. Non capisco se il loro vedermi così magra è solo frutto del paragone che facevano con la mia immagine di qualche mese fa, decisamente più muscolosa e grossa in senso positivo, oppure se io effettivamente sia pelle e ossa. La mia nutrizionista mi ha passato il contatto di una psicologa, ma io sto temporeggiando perché per me il problema non si pone, mi rendo conto dei sensi di colpa, della pura e costante preoccupazione che in poco tempo io possa ingrassare, ma poi mi guardo e mi dico che in realtà sto esagerando perché esteticamente non vedo un corpo così magro ma semplicemente normale e di conseguenza per me il problema non sussiste.. . a volte penso di volere gli occhi di qualcun altro per vedere effettivamente come è la situazione. . . la ringrazio per la disponibilità e il tempo speso per leggere la mia domanda, le chiedo solo un parere, per quel poco che posso aver descritto. La ringrazio anticipatamente,
Costanza

[#1]  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CASTELL'ALFERO (AT)
ASTI (AT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
"La mia nutrizionista mi ha passato il contatto di una psicologa, ma io sto temporeggiando perché per me il problema non si pone"

Gentile Ragazza,
la nutrizionista che la segue concorda con le modalità e il tipo di alimentazione che sta attuando, o non ne conosce a fondo tutti i dettagli?
Il fatto, comunque, che abbia colto dei segnali di preoccupazione e l'abbia invitata ad effettuare quantomeno una consulenza psicologica, ritengo non vada sottovalutato.
E se Lei ha deciso di scrivere qui, pur protetta dall'anonimato, penso che in qualche modo sappia che il problema se lo dovrebbe porre.
Una "distorsione" della propria immagine corporea è tipica dei disturbi del comportamento alimentare e il suo desiderio di potersi vedere con altri occhi è forse un'iniziale consapevolezza che sarebbe opportuno approfondire la situazione.
Ha modo di vedere delle foto che la ritraggono con altre persone, sia recenti sia di alcuni mesi fa? Se sì, che cosa ci vede? Quali emozioni e quali pensieri suscitano in Lei?

Cordialità.
Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
https://www.medicitalia.it/paola.scalc

[#2] dopo  
Utente 567XXX

Buona sera, la ringrazio per l’attenzione e per la sua risposta. In tutta onestà ammetto che chi mi segue non conosce affondo le dinamiche precise dell’alimentazione che sto seguendo, il mio protocollo prevede decisamente macronutrienti e calorie più alte rispetto a quelle che assumo quotidianamente, ammetto di aver anche fatto uso di termogenici ed integratori di questo tipo, ovviamente è una sorta di piccolo segreto. Nelle foto dove sono sola faccio fatica, mi vedo sempre uguale, ma in quelle vicino ad altre persone, o in alcuni video ho notato di essere piccola fisicamente, ma anche lì poi confrontandomi con lo specchio non riesco a distinguere la verità, non capisco , mi dico che in realtà ho un corpo normale, e non eccessivamente magro, che potrei perfezionare delle cose che non mi piacciono, a
Volte invece mi sento più asciutta e mi piace, e mi dico puoi ancora avere di più, poi ci penso e a volte addirittura invece ho paura di vedermi più magra di quello che sono, dicendomi guarda che non sei così, sei più grossa, non lasciarti andare, perché poi magari mi si alleggerisce la mente, mangio qualcosa fuori dalla mia routine e subito penso di aver rovinato tutto e di essere tornata
punto a capo. So che non si ingrassa in così poco, perché per perdere peso ci ho messo mesi e per riprendere massa sicuramente ci vuole più tempo di 24 ore, ma la cosa mi manda in bestia. Sono una persona estremamente razionale, anche se non sembra da questi atteggiamenti, e realizzare che ciò che vedo non è la realtà non mi sembra a volte una cosa possibile. L’anonimato forse mi da un po’ di sicurezza, valuterò comunque l’opzione di un colloquio personale con uno specialista.
La ringrazio di cuore per l’attenzione e per la sua disponibilità.